Gengis Khan – Il figlio del Cielo

Gengis Khan – Il figlio del Cielo
1161 d.C. – Anno del Serpente. Hülün è una donna bellissima e appartiene al popolo degli Olkonut. È promessa sposa a Silgar il Lottatore, ma proprio il giorno delle nozze viene rapita da Yesughei, valoroso del clan Borgigin e khan dei Kiyati, il primo ad auspicare l’unità delle numerose tribù mongole della steppa. Il loro primogenito, Temugin, nasce sotto i buoni auspici degli dei: è un predestinato. Ben presto il bambino si trova ad affrontare le dure leggi dei popoli nomadi, e viene lasciato dolo con i suoi coetanei a sopravvivere senza l’aiuto dei genitori. Sin da piccolo, Temugin dimostra il suo valore, il coraggio, l’intelligenza, la saggezza. E giunto all’età adulta, dopo la morte del padre, Temugin dovrà superare numerose prove e mettere a repentaglio la propria vita e quella della sua famiglia. Solo allora potrà portare a compimento il progetto di Yesughei. Solo allora potrà diventare Gengis Khan…
Gengis Khan - Il figlio del Cielo è un’epopea romanzata che lo scrittore Franco Forte dedica ad uno dei più grandi condottieri che la Storia abbia mai conosciuto. Un romanzo storico avvincente e serrato, condito da molta avventura e da una serie sterminata di personaggi che ruotano intorno alla figura di Temugin, colui il quale riuscirà dove molti hanno fallito; il condottiero che fondò l’Impero Mongolo e portò il proprio esercito a conquistare l’Asia Centrale, la Cina, la Persia, il Medio Oriente, fino a farlo affacciare alle porte dell’Europa, dando vita al più vasto impero della storia umana. Gengis Khan - Il figlio del Cielo è un mosaico le cui tessere si incastrano perfettamente, un romanzo completo in cui l’avventura si mescola alla sapiente caratterizzazione dei personaggi e alla loro introspezione, senza tralasciare l’importante descrizione degli usi e i costumi dei popoli della steppa, dei loro meccanismi politici, delle alleanze, dei tradimenti. Insomma, un’opera che Franco Forte ha costruito alla perfezione senza trascurare nessun aspetto della macchina narrativa. Un romanzo semplicemente da divorare.

Leggi l'intervista a Franco Forte

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER