Gli dèi del fiume

Gli dèi del fiume

Nella torre da cui gli Etici governavano il mondo del Fiume, in compagnia di un computer quasi onnipotente, come dei in una prigione ipertecnologica che nemmeno comprendono, Richard Francis Burton, Alice Hargreaves, Peter Frigate, Apra Ben, Nur-ed Din El-Musafir, Jean Baptiste de Margot, Tom Turpin e Li Po stanno vivendo giorni di attesa, estasi e confusione dopo tante sofferenze e tanto girovagare. La sferzata arriva inattesa: Loga, il troiano membro del Consiglio dei Dodici che ha tradito gli Etici è morto all’improvviso. Il suo corpo è imploso, riducendosi in poltiglia per motivi sconosciuti. Burton e i suoi compagni sono attoniti: la paura ed il sospetto iniziano a serpeggiare nel gruppo. Chiunque abbia ucciso Loga ha inserito un comando vincolante nel computer: la potentissima macchina obbedisce solo a lui (o lei). C’è un traditore tra loro oppure il nemico è in agguato, nascosto nella torre con loro e deciso a ucciderli tutti?

Nel 1984, a quattro anni di distanza da quello che sembrava l’epilogo della lunga – e non del tutto riuscita - saga del Fiume della vita, Philip José Farmer torna alle vicende dei suoi resuscitati. Con l’intento dichiarato di fare luce sulle motivazioni che hanno indotto gli Etici a creare in laboratorio quel bizzarro Aldilà (in realtà sono due, uno riservato ai bambini, come si è scoperto ne Il labirinto magico) su scala planetaria in cui hanno surrogato il ruolo di un Dio assente sottoponendo l’umanità a un percorso iniziatico per conquistare l’immortalità dell’anima, il cosiddetto wathan. Il romanzo, noioso e contorto, sembra in un primo momento voler esplorare il topos claustrofobico del “nemico tra noi” che funziona sempre bene, ma poi vira ben presto sul pretenzioso-delirante esplorando il passato e il subconscio dei protagonisti, uno dopo l’altro, senza alcuna pietà per il malcapitato lettore. Un sequel più dannoso che inutile.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER