Guarda o muori

Guarda o muori
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

È passata da poco la mezzanotte del 28 settembre e l’ispettore Stadler viene svegliato bruscamente e condotto sulla scena di un crimine all’interno di una fabbrica abbandonata nella zona del porto della città di Düsseldorf. A seguito di una chiamata anonima, infatti, la polizia trova la possibile scena di un crimine… ma senza nessun cadavere. C’è molto sangue sul pavimento, un rasoio e uno specchio in frantumi. A sconcertare di più gli agenti e l’ispettore della Omicidi Georg Stadler sono, però, un oscuro codice tracciato su una parete e una maschera raffigurante il viso di Margaret Thatcher. Mentre il pool dell’ispettore cerca di venire a capo del mistero, qualche giorno dopo, in un albergo della città viene rinvenuto il corpo senza vita di una giovane donna, con indosso solo un paio di slip bianchi. Anche in questo caso sulla scena del crimine c’è tanto sangue, uno specchio e durante le ricerche, nell’area circostante l’albergo, viene rinvenuta la maschera di un clown. Georg Stadler inizia a sospettare che le scene del crimine possono essere state allestite dalla stessa persona che si diletta a ricreare una sorta di set cinematografico dove commettere efferati delitti. Intanto, in una indagine parallela altri indizi portano direttamente a incolpare di tutti i crimini proprio l’ispettore Stadler che dovrà difendersi in prima persona e contare solo sul prezioso aiuto e sull’eccellente intuito della profiler Liz Montario a cui è legato da tempo in maniera professionale e personale...

Terzo libro della fortunata serie creata dalla scrittrice renana Karen Sander e dedicata alle indagini della premiata coppia Stadler-Montario, Guarda o muori fa un ulteriore salto nel genere del thriller investigativo presentando ai lettori un romanzo che è anche un “viaggio” tra le perversioni e le pagine più nascoste del web oltre che nella psiche di serial killer disposti a tutto pur di soddisfare le proprie deviate e pericolose pulsioni omicide. Guarda o muori, infatti, oltre a narrare le indagini su crimini efferati presenti nella trama affronta anche l’oscuro universo del Deep web, il mare sommerso della rete dove si muovono con facilità e anonimato i peggiori malfattori del pianeta usando ignorati motori di ricerca come Tor a cui si accede solo tramite contatti con soggetti dalle fedine penali lunghe quanto grattacieli. E non basta. La narrazione di questo ultimo lavoro di Karen Sander affronta anche il terribile mondo degli snuff movie. Filmati amatoriali che mostrano immagini di omicidi in diretta. In realtà anche questo genere di filmati hanno una storia controversa perché non tutte le registrazioni degli assassinii compiuti davanti a una macchina da presa sono snuff. Alcuni di essi sono da considerarsi solo immagini di cronaca mentre negli snuff movie le vittime verrebbero uccise con il solo scopo di fare una ripresa. Una cosa tanto inquietante quanto non confermata dalle pagine ufficiali della rete. La Karen, perciò, è doppiamente brava nella costruzione della trama di Guarda o muori dove la suspense del romanzo, già di per sé notevole, si arricchisce di elementi presi dalla vita reale e da quella nascosta e pericolosissima della rete web inaccessibile ai più.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER