Heather, più di tutto

Heather, più di tutto
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Mark e Karen Breakstone si sono incontrati e poi sposati quando ormai entrambi avevano oltre quarant’anni. Quell’età in cui si è sempre più disincantati sul mondo e sempre più si ha la certezza che la vita possa essere vissuta tranquillamente senza un partner fisso. Karen pensa che nessuno le potrà mai dare quella stabilità che suo padre ha dato a sua madre e alla sua famiglia. Eppure Mark la sorprende. La intenerisce. È un uomo buono, uno di quelli che riesce a farla ridere delle sue “disavventure” quotidiane. Ha un lavoro stabile e le garantirebbe una vita senza problemi economici. Sposarsi diviene una conseguenza naturale per una relazione che va a gonfie vele. Data la sua età, Karen non crede di riuscire ad avere figli. Ma quando si accorge di essere in attesa, tutto cambia. Heather, la loro bellissima bimba, diviene immediatamente il centro del loro mondo. L’intimità tra Mark e Karen svanisce. Se restano assieme è solo perché entrambi sono follemente innamorati della loro figlia. Con l’adolescenza le cose cominciano a complicarsi. Heather trova più facile confidare i suoi tormenti da adolescente a suo padre e comincia a vedere sua madre quasi fosse in competizione con lei. Chi è più bella, chi più curata, chi attrae più gli sguardi dei passanti? Karen ha un rapporto ambivalente con sua figlia: la ama profondamente ma è profondamente turbata da questo conflitto e inoltre sente che il suo matrimonio è al capolinea. Che cosa le resterà quando Heather andrà via? Mark riuscirà sempre a proteggere la sua bellissima figlia?

Heather, più di tutto è l’esordio narrativo di Matthew Weiner famosissimo per aver creato la serie televisiva pluripremiata Mad Men, oltre che essere stato sceneggiatore e produttore de I Soprano. Chiunque abbia visto la serie ambientata negli anni Cinquanta può immaginare quanto sia ricercato e curato lo stile dell’artista statunitense. La scrittura è impeccabile, la trama sembra non avere mai un cedimento e fa si che il romanzo, snello, si legga tutto d’un fiato. Weiner lavora per sottrazione. Evita i fronzoli, arriva dritto al cuore delle cose, con uno stile paratattico affilato come la lama di un coltello. È un maestro nel descrivere le idiosincrasie, le manie, i tormenti dei protagonisti. Heather è croce e delizia della sua famiglia. Una famiglia che pare perfetta ma che sta inesorabilmente affondando. Non è l’amore incondizionato per la figlia che riuscirà a tenere assieme i suoi genitori. Anzi. Heather più che un collante si trasforma in un ennesimo motivo di divisione. E quando sarà attratta da un manovale per di più ex carcerato, Bobby, la situazione diverrà esplosiva. Se televisivamente l’apparente asetticità delle descrizioni funziona, in un romanzo diventa tutto più complesso. Bobby e Heather appaiono personaggi quasi piatti, privi di quella forza vitale che dovrebbe caratterizzarli. Il background di Bobby sembra messo lì per caso, per cui si fatica a capire l’evolversi del suo personaggio. Weiner è bravo a convogliare nella prima metà del libro gli elementi che reagiranno tra loro nella seconda: ha avuto il coraggio di uscire dalla sua comfort zone per scrivere un noir minimalista. Purtroppo da un artista del suo calibro ci si aspetta sempre quel “quid” in più che manca in questo lavoro e che speriamo di leggere in futuro.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER