I Commitments

I Commitments
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Barrytown, Dublino. Jimmy Rabbitte jr. ama e conosce da intenditore la musica che conta. Poi ci sono Outspan Foster e Derek Scully che vogliono suonare in un gruppo, sai quanto rimorchi se suoni un qualsiasi strumento musicale? L’idea nasce da sé: creare un gruppo soul e rythm & blues a Dublino, che in fondo è proprio ciò di cui la città ha un bisogno disperato, “l’anima”. A chi ispirarsi? Ai mostri sacri del genere, naturalmente, da James Brown a Otis Redding. Quello che manca? Altri musicisti! Jimmy farà loro da manager, questo è ovvio. Ma servono ancora sax, tromba, batteria, tastiera e voce. Cos’altro? Ah, le coriste, che devono essere le più sexy di tutta la città. Quello che ancora manca? Il nome, che deve dare l’idea del messaggio che vogliono lanciare, e il pubblico, ma l’unica soul band impegnata politicamente di Dublino, la più proletaria del mondo, sta lavorando anche a quello…

Può esistere musica soul a Dublino? Secondo Roddy Doyle sì, soprattutto se a suonarla sono dei dublinesi della zona nord, “gli irlandesi più neri che ci sono”. I Commitments è il primo libro, scritto nel 1987, dell’autore irlandese, un romanzo ormai diventato di culto. Ritmi serrati, slang, suoni onomatopeici, parolacce e una storia breve rendono il libro molto veloce, tanto da farlo sembrare quasi uno script più che un romanzo. Il volume è il primo di una trilogia, conosciuta come Trilogia di Barrytown, dal nome del quartiere fittizio dal quale provengono i protagonisti. Battute a doppio senso, volgarità che ci fanno sorridere, ragazze sboccate e personaggi anche troppo realistici ci fanno chiedere se questo fantomatico sobborgo proletario dublinese non esista davvero, tanto Doyle riesce a tratteggiarne i contorni in modo preciso, nonostante la quasi totale assenza di descrizioni. Un libro breve dicevamo, ma che in poche pagine ci fa conoscere personaggi e caratteri di una Dublino ancora attuale sebbene siano passati trent’anni esatti dalla pubblicazione del libro. Da questo volume è stato tratto anche un film datato 1991, diretto da Alan Parker.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER