I parassiti influenzano il tuo modo di pensare

I parassiti influenzano il tuo modo di pensare

Il parassita toxoplasma gondii ha necessità di raggiungere un gatto per poter proseguire il suo ciclo vitale e diffondersi, e per farlo deve necessariamente “convincere” i topi nei quali vive a farsi mangiare. Un compito all’apparenza molto arduo, se non impossibile, eppure sembra proprio che la loro capacità persuasiva sia spiccata, perché ce la fanno eccome! Gli esperimenti condotti dai ricercatori dimostrano che i topi infettati non solo non si tengono a distanza dai gatti, ma addirittura si avvicinano, ne sono attratti. Ma come può un parassita unicellulare modificare a suo piacimento il comportamento e le abitudini di mammiferi come topi e ratti? La risposta ha dell’incredibile: i roditori infestati sono indotti a produrre più dopamina a livello cerebrale da una sostanza prodotta dal parassita che funge da neurotrasmettitore e proprio a causa della maggior produzione di dopamina sono iperattivi, meno vigili e attratti dall’odore del proprio predatore naturale. E come mai in una piastra di coltura di toxoplasma in laboratorio se ne arresta la crescita aggiungendo al terreno farmaci antipsicotici? E ancora, è possibile che anche gli esseri umani possano compiere pensieri, azioni, provare sensazioni e desiderare una cosa o l’altra condizionati dalla “volontà” di organismi fino a pochi anni fa considerati primitivi e insignificanti?

Le risposte a queste domande a dir poco inquietanti sono al centro del saggio della giornalista e divulgatrice scientifica statunitense Kathleen McAuliffe, molto nota per articoli comparsi su famosissime testate, dal “New York Times” a “Smithsonian”, da “Glamour” al “Los Angeles Times” e spesso insigniti di prestigiosi premi. Dopo aver letto qualcosa su nuove incredibili scoperte ha contattato un biologo della Repubblica Ceca per saperne di più, e ha fatto fatica a credere alle sue parole: la neuroparassitologia non è solo una nuova disciplina scientifica, dal momento che accanto a neuroscienziati e parassitologi sono coinvolti psicologi, teologi, antropologi, studiosi di scienza politiche di tutto il mondo. Un saggio autorevole questo della McAuliffe, che si legge con la scorrevolezza di un romanzo e mette in crisi le nostre certezze più profonde, obbligandoci a guardare il mondo con altri occhi. Una densa bibliografia lascia spazio all’approfondimento e arricchisce senza dubbio un volume che non è certo solo per addetti ai lavori e studiosi di scienza e biologia.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER