I razza strana

I razza strana

1937. I Felline, famiglia di ricchi proprietari terrieri salentini, sono conosciuti da tutti gli abitanti di Monteroni come i “razza strana”. Oronzo Felline, Carmela e i loro tre figli: Francesco, Egidio ed Ettore, il più piccolo e strambo, poco avvezzo al lavoro nei campi, ma attratto dalla poesia e dal disegno. La Seconda Guerra Mondiale si porta via Francesco, mentre Egidio, tornato dal fronte, non è più lo stesso e, alla fine, si capirà anche il perché. Ettore, azzoppatosi da ragazzino a causa di una caduta, evita il fronte e sposa Benedetta, figlia di un fascistissimo del paese, ingarbugliando ancora di più i rapporti famigliari. La saga dei Felline continua dopo la morte di Carmela e Oronzo che, prima di suicidarsi, nasconde nel podere due sacche piene di soldi. Il tesoro nascosto, e mai ritrovato, sarà il filo conduttore che unirà i figli, nipoti e pronipoti del vecchio Oronzo, i quali, dopo quasi sessant'anni, chiuderanno il cerchio sulle sacche nascoste e sulle vecchie storie di famiglia…

Oësce è scrocchë, dicono i pugliesi quando una persona si comporta in modo strano, incomprensibile. E la casa dei Felline sembra perennemente avvolta da questo vento caldo che stranisce i pensieri. Ma, anche quando i membri di questa famiglia agiscono in malo modo, lo fanno dopotutto a fin di bene, uniti da un legame di sangue impossibile da sciogliere. La loro storia si presenta ricca, ricchissima e tanto densa di aneddoti, come un alimento talmente sostanzioso da costringerti a prenderlo a piccole dosi. Difficile restare incollati al testo per lungo tempo, a causa anche dei dialoghi scarni e sparuti. Si intuisce e si apprezza però la passione dell'autore per le storie di famiglia e la sua voglia di raccontare un mondo in un tempo che non ci sono più. Lo si capisce anche dalla citazione iniziale dedicata a I fratelli Karamazov: un ricordo d'infanzia è la migliore delle educazioni.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER