I tre Cristi

I tre Cristi. Storia dell'esperimento più folle del mondo
Ypsilanti Hospital, Michigan, Stati Uniti. Alla fine degli anni Cinquanta, prima che negli USA si iniziasse una campagna di rimozione delle persone affette da malattie mentali dalle strutture psichiatriche gestite dallo Stato, il dottor Rokeach tentò un esperimento ardito, probabilmente folle tanto quanto lo erano i suoi pazienti, ispirato anche da uno scritto di Voltaire che raccontava di un tale convinto d'essere Gesù e che, per un tempo però limitato, riconobbe la sua follia vivendo accanto ad un compagno che diceva d'essere il Padre Eterno. Il primo obiettivo del dottor Rokeach era quello di mettere a confronto le credenze deliranti di tre sedicenti Cristi, nella speranza che l'evidenza della medesima follia in un altro individuo li aiutasse a trovare un aggancio alla realtà. Fu così che nel luglio del 1959 Joseph, Clyde e Leon si trovarono per la prima volta riuniti insieme, convinti d'essere, tutti e tre e ciascuno a suo modo, Dio e Gesù Cristo. I tre uomini, separati dagli altri pazienti, cominciarono a riunirsi insieme seguiti da Rokeach e dai suoi assistenti, e per due anni i loro appuntamenti divennero anche un esperimento terapeutico che in queste pagine viene riassunto nei suoi aspetti più importanti. Nel corso dei vari mesi le loro credenze primarie, basate su figure immaginarie e disconnesse dalla realtà, vennero messe alla prova e a confronto tra loro nella speranza che l'incontro con una simile scatenasse nei tre uomini la scintilla che li aiutasse a trovare la via per vivere nel presente, riconoscendo e ritrovando così almeno in parte la propria identità...
Il viaggio che andrete a fare leggendo la storia di questi tre uomini è addirittura commovente,  colpisce come un pugno allo stomaco. Ci si rende conto della dose di sofferenza, patita nel passato, e che fa capolino attraverso le parole deliranti dei tre uomini. La loro continua lotta per difendere il proprio fortino immaginario vi farà lacrimare; i loro continui tentativi di autoconvincersi e convincere gli altri del proprio status divino metteranno a dura prova anche le vostre sicurezze. Certo, nel corso dei successivi decenni si saranno fatti passi avanti nello studio di questi deliri e molte terapie si saranno affinate, ma davvero colpisce l'umanità e la sofferenza con la quale il dottor Rokeach decise di entrare nelle loro teste e provare a stravolgere le vite di Joseph, Clyde e Leon tra mille dubbi etici, ma con la speranza che il beneficio sarebbe potuto essere maggiore di un eventuale danno. Eppure, lo stesso dottore, venti anni più tardi, riconsiderando l'esperimento, ammette di aver fallito con i tre Cristi, che avrebbero forse ricevuto qualche sollievo se aiutati singolarmente, perché proprio quel riunire tre follie probabilmente li spronò a combattere fino allo stremo delle forze per ribadire ciò che di più vero (per loro) c'era allora. E così, come per i moschettieri, ai tre Cristi se ne aggiunse un quarto, l'unico che veramente risulterà rinsavito dal proprio delirio di onnipotenza, guarito dagli stessi pazienti rinchiusi (ma anche protetti) in un ospedale psichiatrico del Michigan e ai quali avrebbe voluto portare aiuto. Questo è un libro che mi sento di consigliarvi vivamente, perché nonostante la forma quasi romanzata, ci mostra un aspetto tremendamente reale del nostro essere complessi e fragili. Le nostre vite sono il frutto di credenze che ci vengono instillate quando ancora il nostro Io bambino naviga a vista. Siamo ciò che siamo perché da molte direzioni abbiamo ricevuto le informazioni su ciò che è importante o meno. Un segnale errato e tutto potrebbe cambiare. Le credenze primarie dei tre Cristi sono assolutamente irreali, eppure sono le uniche ad influire in qualche modo sul loro comportamento, almeno fino a quando non si cercherà di scalfire il convincimento d'essere veramente Gesù Cristo. Insomma, dobbiamo volerci bene, amare la nostra testa per quella che è, proteggerla e coltivarla, perché la nostra normalità è frutto di una delicata operazione che ancora è in corso e che ci cambia e ci rende unici, ma capaci di interagire col resto del mondo, cosa che ai tre Cristi non fu concesso di fare.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER