Il bene sia con voi!

Il bene sia con voi!
“Dalla prima occhiata una cosa è subito - e soprattutto - evidente : quella tela è immortale”. È la Madonna  Sistina di Raffaello l’opera immortale di cui si parla: il tema della maternità e della vita, dell’umanità in tempi in cui “gli uomini vivono da lupi, e i lupi da uomini”… Qual è il mistero che si nasconde nei cimiteri, quali dolori più o meno grandi si portano le persone che si recano in visita alle tombe dei propri cari? E poi, non è “che l’irruzione della morte eterna sia più lieve di un eterno tedio?”… Giu è un mulo e la sua vita è la strada: passa la giornata a tirare dritto, guardando l’asfalto, in compagnia di un collega rassegnato e triste e di un mulattiere che lo maltratta; non tutto sembra perduto, tuttavia, quando un giorno, al suo fianco, troverà una cavalla… Storia di amici talentuosi e di successo, che attraversano gli anni tra guerre, lontananze, figli, malinconie: ma quanto siamo sicuri che gli amici di sempre siano amici per sempre anche nei momenti di difficoltà?
Nove racconti che racchiudono una miniera di pensieri belli e forti, di frasi da segnare, su cui riflettere. Con una scrittura agevole, Grossman ci parla di atrocità e di amicizia, di amore e di bisogni corporei, alternando descrizioni di eventi autobiografici a riflessioni libere. Ci parla della vita. E ci parla anche della morte, come nel racconto “Il bene sia con voi!”, dove l’autore dedica più di una pagina ad interrogarsi sul suicidio, così come si farebbe in una discussione fra amici. È un libro che lascia strascichi, che incuriosisce, che ci fa cercare ulteriori notizie sull’autore oppure sugli eventi menzionati (io sono subito andata a cercare il dipinto di Raffaello su Google)… Ecco, penso che un libro che ti fa venire voglia di comprendere qualcosa in più sia una rarità. E una cosa davvero meravigliosa.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER