Il dolore, le ombre, la magia

Il dolore, le ombre, la magia
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Una lacrima calda scende sul cuscino e un cielo plumbeo attende la fine del sogno di Shizukuishi: ad occhi chiusi, la ragazza torna ad abitare i luoghi e i giorni della sua vita trascorsa in montagna, rivede la nonna e sente di nuovo quella dolce sensazione di essere al sicuro; ma quel tempo e quell’esistenza, talmente prossima al mondo naturale da sentirne i battiti e riuscire a decifrarne le rughe d’espressione, è ormai passato. Tristezza e senso di soffocamento: sono queste le emozioni che assalgono Shizukuishi nei primissimi istanti successivi al risveglio, allorché realizza di essersi trasferita in città e di vivere sola nella casa di Kaede, partito con il suo compagno per un lungo viaggio in Italia. Solitudine, noia e nostalgia, come tarli nel legno vivo della sua anima, rischiano di privarla delle energie necessarie a fronteggiare la vita, accettando il presente e lo stato delle cose, a percepire la luce che promana dagli altri esseri viventi, siano essi uomini o piante; del resto, “se non mettiamo in funzione il cuore, anche la sofferenza rimane assopita”. È questo il tempo del dolore, del senso di abbandono e di esclusione dalle vite e dall’amore degli altri. Ma quella sofferenza, lo sa bene Shizukuishi, non può e non deve essere evitata ad ogni costo, perché è attraverso quel sentimento di fragilità, che adombra ogni esistenza, che si realizza la magia della presa di coscienza…

È come una mano calda che massaggia l’anima la scrittura densa e suggestiva della Yoshimoto in questo secondo capitolo della quadrilogia Il Regno. Il romanzo è un dialogo quasi ininterrotto della protagonista con se stessa, in un fluire lento e progressivo che racconta il divenire di uno spirito luminoso, quello di Shizukuishi, fino alla scoperta di sé e della sua originale essenza. Banana Yoshimoto si protende verso l’orecchio del lettore, per sussurrare al cuore parole destinate a diventare acqua che disseta e fuoco che alimenta pensieri coraggiosi sul senso della vita, le relazioni con gli altri, la consapevolezza di sé e del proprio corpo, come indissolubile alleato dell’anima. Ma tre le braci spente di quel fuoco, una volta chiuso il libro, ciò che resta è un balsamico messaggio di speranza.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER