Il giallo di Palazzo Corsetti

Il giallo di Palazzo Corsetti

Adalgisa Calligaris, commissario di polizia decisa e intransigente, è vittima di un sogno ricorrente, anzi di un vero incubo. Sogna di essere all’altare in procinto di sposare il super piacente medico legale Carlo Petri, ma, proprio al momento del sì, il bel Carlo fugge in sella ad una veloce moto guidata da una misteriosa motociclista dalla chioma fulva. Dopo il brutto sogno, il risveglio mattutino la lascia inquieta, di malumore, mal disposta verso il prossimo. E questo avviene proprio il giorno nel quale tutto il paese di Rivorosso sta per accomodarsi davanti al televisore per assistere alla finale della trasmissione dell’anno, Sing Sing, reality canoro girato nell’antico e storico Palazzo Corsetti. Sei sono i cantanti in gara: la giovanissima Brenda, la vecchia gloria del bel canto Pirando Lolli, il rapper Muskrat, il tenore Ettore Corato, il neomelodico Tano Frezza e il cantautore Marco Muner. La gara, molto combattuta, si conclude con la vittoria del giovane Marco Muner che, felicemente assiso sul trono riservato al vincitore, riceve i suoi premi, uno scettro a forma di microfono e una corona d’alloro dorato. Nel momento del massimo giubilo, però, un pesante faro dell’illuminazione dello studio si stacca improvvisamente dal soffitto e colpisce in pieno il povero Marco, che muore sul colpo. Adalgisa sospetta subito che non si tratti di una sfortunata coincidenza, ma che il cavo sia stato volutamente manomesso. Inizia così un’investigazione complessa, nella quale avrà un ruolo fondamentale una giovane stravagante blogger, Paris Picchio, insistente, curiosa e sfrontata, ma capace di scoprire elementi fondamentali per la soluzione del caso…

Il giallo di Palazzo Corsetti è la terza indagine di Adalgisa Calligaris e del suo staff: legati al paese immaginario di Rivorosso, chiusi nel microcosmo dei suoi abitanti, apparentemente ruspanti, si rivelano invece dotati di tenacia e di acume. La loro intelligenza viene qui messa alla prova non da un solo delitto, ma da una serie di omicidi, apparentemente inspiegabili, tutti circoscritti ai protagonisti del reality. Ci troviamo dinnanzi dunque a un numero ben limitato e definito di possibili colpevoli, tutti obbligatoriamente rinchiusi nel Palazzo Corsetti che, dapprima set televisivo, si trasforma poi in prigione, un po’ come in alcuni romanzi di Agatha Christie. La narrazione procede piana, accattivante e spesso ironica, sul filo del linguaggio quotidiano, che scioglie la tensione provocata dai ripetuti omicidi. Alessandra Carnevali, prima blogger accreditata al Festival di Sanremo ed esperta di promozione web per eventi e artisti emergenti, ha creato qui un personaggio divertente e improbabilmente appariscente, quello della neo blogger Paris Picchio che, grazie a un colpo di fortuna dopo l’altro, raggiunge un’insperata notorietà nazionale ed è comprimaria della protagonista nell’economia della storia. Insieme allo svolgersi della trama del giallo seguiamo nel libro anche le vicende amorose di Adalgisa e Gualtiero Fontanella, magistrato, come lei amante della buona tavola e campione di bonomia.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER