Il giorno del falco

Il giorno del falco

La politica è un gioco estremamente pericoloso. Forse anche più di una sanguinosa battaglia nella quale i proiettili fischiano ovunque. Lo scoprirà a sue spese Jack Ryan durante la sua corsa alla presidenza degli Stati Uniti. Il Paese sta infatti attraversando un periodo di crisi profonda, e Jack Ryan é convinto di essere l’unico ad avere i mezzi necessari per poter risolvere il problema. La campagna elettorale si rivela però fin da subito aspra e velenosa, come mai prima d’allora. John Clark infatti, uno dei più fedeli amici di Jack Ryan, viene accusato dall’altro aspirante presidente di essere un sicario senza pietà pronto a tutto pur di eliminare qualsiasi ostacolo sulla strada politica del sodale. Clark é così costretto a fuggire e a indagare per proprio conto al fine di smascherare i veri responsabili del complotto ai suoi danni e ai danni di Ryan. Nel frattempo soffiano minacciosi venti di guerra dal Pakistan, con il pericolosissimo generale Riaz Rehan che, alleatosi con spietati integralisti islamici, si arma di testate nucleari ed è pronto quindi a sferrare un attacco di proporzioni colossali contro l’Occidente. La minaccia è tangibile e si richiede quindi necessariamente l’intervento dei preparatissimi uomini del Campus, l’agenzia un tempo comandata da Jack Ryan stesso. I soldati scelti Chavez, Caruso e Jack Ryan junior dovranno infatti ancora una volta scendere sul campo di battaglia e mettere all’opera le proprie strategie per difendere gli Stati Uniti e il mondo intero da un attacco che potrebbe causare centinaia di migliaia di vittime…

Il giorno del falco è il diciassettesimo capitolo della serie dedicata a Jack Ryan, il terzo in cui troviamo come coprotagonista suo figlio Jack Ryan Junior. Il romanzo continua dal punto esatto in cui Vivo o morto era terminato e quindi offre a tutti gli appassionati in attesa fremente di un sequel qualche ora di adrenalinico entertainment. Jack Ryan - da semplice soldato che era - è divenuto nel corso della saga consulente della CIA, e oggi è arrivato persino ad aspirare alla carica più prestigiosa del pianeta: quella di Presidente degli Stati Uniti d’America. L’autore è oramai diventato un sinonimo di qualità per tutti gli aficionados del genere, dopo quasi trent’anni di indiscussi successi. Celebre soprattutto per capostipiti del techno-thriller fantapolitico come La grande fuga dell’Ottobre Rosso, reso immortale dalla pellicola quasi omonima con Sean Connery, o come Rainbow Six, l’autore di Baltimora si avvale oggi dell’aiuto di Mark Greaney, collaborazione confermata anche per il prossimo romanzo. Clancy del resto è un autore che oramai ha ampiamente superato i confini imposti dalla penna e ha ad esempio dato vita a saghe videoludiche famosissime come Splinter Cell o Hawx, sviluppate da Ubisoft. La Paramount ha perfino annunciato di avere acquistato i diritti per una trilogia di film action dedicati proprio a Jack Ryan. Il giorno del falco è stato apprezzato moltissimo negli Stati Uniti, perché segna il rinnovamento di una serie che stava dormendo da troppo tempo sugli allori. Le vicende e i personaggi sono tornati a brillare grazie a un ritrovato ritmo serrato e a una trama ben congegnata e ricca di colpi di scena. Il re è tornato sul trono.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER