Il libro dei viaggi nel tempo

Il libro dei viaggi nel tempo
È l’8 giugno 1520 e nei pressi di Calais si incontrano re Enrico VIII, sovrano d’Inghilterra, e Francesco I, sovrano di Francia. L’intento è quello di stipulare un accordo di pace e mostrare la propria grandezza nell’ambito di quello che gli storici del diciottesimo secolo definirono “Il campo del drappo d’oro”. Inoltre è il momento di concludere un accordo matrimoniale tra il figlio di Francesco e la figlia di Enrico, ma in realtà le nozze tra Maria Tudor e Francesco di Valois non saranno celebrate. Nei giorni successivi in un’area assai vasta i re fanno allestire i propri accampamenti, composti da vaste tendopoli “drappeggiate in tessuti dai colori scintillanti”, palazzi veri e propri per accogliere la nobiltà “alcuni hanno addirittura una dozzina di strutture collegate da corridoi coperti e gallerie”, mentre nelle aree più periferiche ci sono “le sistemazioni meno salubri, riservate a servi, sguattere, armieri e stallieri”. Non resta che lasciarsi guidare per apprezzare i rumori del campo, osservarne la struttura, poi entrare nel palazzo di re Enrico a Guînes e scoprire gli arazzi, il vasellame per i banchetti, le fontane e le statue. Il campo francese riserva le medesime meraviglie ma non è opportuno accedervi. Il 9 giugno iniziano gli allestimenti per il torneo che si svolgerà a partire dal 12 e il campo per la giostra si trova proprio nel passo di Calais, tra i palazzi di Ardres e Guînes. Non resta che preparare gli occhi al tripudio di luccichii d’armi e stoffe decorate, mentre prestanti e valorosi cavalieri fanno il loro ingresso…

La ricostruzione dei fatti descritti (diciotto eventi storici molto diversi tra loro, tra i quali l’eruzione del Vesuvio, la serata d’apertura al teatro “Globe” di Shakespeare, l’assassinio dell’arciduca Ferdinando, il concerto di Woodstock e così via) si fonda su accurate ricerche che includono la consultazione di testi specialistici, indagini personali sul posto e osservazione diretta. I viaggi sono divisi per categoria e non in ordine cronologico, si parte da una sezione dedicata a celebrazioni emblematiche per la loro importanza culturale, per poi proseguire con i fatti che hanno determinato mutamenti politici e sociali di cui ancora oggi si vivono le conseguenze. Una parte è dedicata a spettacoli ed eventi sportivi che hanno colpito l’immaginario collettivo, contribuendo a modificare l’approccio del pubblico verso quel tipo di eventi. Sono state selezionate inoltre spedizioni epiche per la portata che hanno avuto a livello globale, come la scoperta di terre e popolazioni sconosciute. Infine uno sguardo è stato rivolto a momenti di estrema tragedia, in particolare a stravolgimenti naturali esterni alla volontà dell’uomo. Per ogni evento al lettore è offerto un briefing introduttivo, affinché abbia coscienza delle condizioni che lo hanno generato, poi comincia il vero viaggio, con consigli su come mescolarsi tra la folla, vestirsi in modo adeguato al periodo, fare le domande giuste e soprattutto non prendere nulla e evitare di dire cose compromettenti che possano alterare i fatti. Indicazioni vengono date anche sul cibo, gli intrattenimenti, il clima, le convenzioni. L’approccio narrativo è leggero, interattivo se vogliamo e lo stile semplice che fornisce le informazioni rende il testo ambivalente: evasione e divertimento da un lato, riscoperta di eventi importanti e dettagli solitamente trascurati, e per questo più apprezzabili, dall’altro. Non vi resta che immedesimarvi.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER