Il meglio del Maurizio Costanzo Show

Il meglio del Maurizio Costanzo Show
1.665.000 gli spettatori che hanno assistito in teatro al Maurizio Costanzo Show, 32.300 il numero degli ospiti che si sono seduti sul palcoscenico del Parioli, 8100 le ore di trasmissione, 4300 le puntate, 25 le scenografie cambiate, 165 le lampadine della passerella.  Questi i numeri del talk show che dall’1987 al 2008 - con un'unica pausa di due anni - ha fatto compagnia e intrattenuto milioni di italiani, passando attraverso la storia e il costume del nostro paese. In questo saggio diviso in sei capitoli temporali (87-89, 90-92, 93-95,96-99, 2000-02, 2003-08) trovano spazio non solo i tanti protagonisti che si sono avvicendati sul palco, ma vere e proprie testimonianze del cammino che ha fatto l’Italia: dalla lotta alla mafia e la toccante testimonianza di Giovanni Falcone alla nascita di Emergency e il coraggio di Gino Strada, dalla staffetta con Samarcanda nel ricordo di Libero Grasso alle confidenze di Umberto Bindi che, per la prima volta davanti alle telecamere, parla della sua sofferta omosessualità . Interviste importanti, documenti, volti ed emozioni di un passato poco distante, ma sufficientemente lontano da far venire nel lettore, ma anche spettatore (al libro è infatti abbinato un dvd) una stretta al cuore e una piacevole malinconia.
Così si sorride leggendo e ascoltando Monica Vitti, Alberto Sordi, Marcello Mastroianni, Domenico Modugno, Vittorio Gassman, Philippe Noiret con il quale Costanzo ammette di voler fuggire, Kirk Douglas innamorato di Roma. Ci sorprendiamo nel vedere il ‘giovane’ Sgarbi già polemico e scaltro, nell’assistere al timido, (si fa per dire) ingresso di Riky Memphis, di Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti, Alessandro Bergonzoni, si ripercorre in breve tempo uno spaccato bello di un programma che è diventata, a giusta ragione, un punto di riferimento, una finestra sull’attualità, il salotto buono della televisione. Emanuela Pesci, una delle più strette collaboratrici di Maurizio Costanzo, ha sapientemente selezionato una mole vastissima di materiale riuscendo a condensare in poco più di 215 pagine e 130 minuti il meglio di venticinque anni di trasmissione. Interessanti i contenuti extra ovvero le osservazioni, i retroscena, i ricordi raccontati da Maurizio Costanzo e tutti, ma proprio tutti i numeri di questo storico programma grazie anche alla memoria e la penna di Alessandro Pezzoni.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER