Il pane carasau

Il pane carasau
Nella tradizione culinaria sarda, basata su piatti semplici e poco elaborati, il pane ha avuto sempre un ruolo fondamentale. Dotato di una certa sacralità in quanto dono di Dio e allo stesso tempo frutto del lavoro dell’uomo, era un alimento che non poteva mai mancare nelle tavole. Il pane carasau è tipico della Barbagia e si realizza con pochi ingredienti, il suo nome deriva da “carasare” che, appunto, è l’ultima fase della preparazione: la tostatura. In virtù della tecnica di preparazione il carasau conserva le sue proprietà organolettiche anche per sei mesi e questo era un elemento fondamentale in una società agro-pastorale come quella sarda, nella quale gli uomini  stavano per tanto tempo lontano da casa e avevano, pertanto, necessità di scorte alimentari… 
Il volume Il pane carasau è la dimostrazione lampante di come una ricetta non sia solo, e non possa mai essere solo, l’insieme  di determinati ingredienti sapientemente mescolati, ma anche qualcosa che è in grado di racchiudere in sé storie, o meglio, la storia di un popolo. In qualche modo, la storia di quel pane sottile, semplice e croccante è la storia di pastori barbaricini che vivevano lontani dalle loro famiglie, la storia di donne forti, energiche che gestivano con amore e senso del dovere innato tutto ciò che ruotava intorno alla vita domestica. Il pane carasau è un tuffo nel passato fatto non solo di emozioni e ricordi, ma anche il frutto di studi, di documentazione, di ricerca che ne ha reso un’opera istruttiva e, al tempo, stesso carica di fascino. La preparazione del pane, quindi, non era solo fatta di tecnica dell’impasto, ma per una giovane donna diventava un vero e proprio percorso di crescita: perché in quelle case nelle quali le donne si riunivano per preparare l’alimento principe si conoscevano segreti e ci si preparava - grazie ai consigli delle anziane - non solo materialmente ma anche spiritualmente, alla vita matrimoniale. E dopo essere rimasti incantati dalle descrizioni di un mondo passato ma per certi versi mai morto, si finisce in bellezza con una serie di ricette tipiche a base di pane. Carasau, ovviamente.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER