Il potere curativo di acqua e sale

Il potere curativo di acqua e sale
In epoche lontane il sale cristallino era noto come “sale regale” o addirittura come “oro bianco”. Inutile dire che l’accesso ad una sostanza ritenuta così preziosa era riservato alle persone più ricche, che potevano avvalersi di un approccio terapeutico che ha attraversato probabilmente millenni di storia dell’uomo per giungere fino a noi. Quello che allora non era possibile conoscere è come il sale cristallino svolgesse la sua azione biologica, ma sui suoi effetti benefici non c’erano dubbi. Oggi sappiamo bene come l’acqua sia una sostanza fondamentale per gli organismi, svolgendo funzioni senza le quali la vita non sarebbe possibile. E sappiamo anche che il sale naturale contiene tutti o quasi quegli ottantaquattro elementi di cui il corpo umano è composto. Nessuna cellula dunque potrebbe vivere senza acqua e senza sale…
Proprio a queste due sostanze vitali e alla loro combinazione è dedicata questa breve guida, che si rivela preziosa non solo per apprendere nozioni o approfondire conoscenze, ma anche come vero e proprio manuale di consultazione rapida. L’utilizzo della “geometria biologica” della soluzione idrosalina e l’impiego del sale cristallino come co-terapia per una serie di disturbi sono esplorati in modo chiaro, pur sottolineando in molti casi la necessità di consultare il proprio medico prima di intraprendere le procedure indicate. Gabriele Zimmermann, naturopata tedesca di lunga esperienza, approfondisce un metodo curativo spesso sottovalutato che risulta invece di grande efficacia.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER