Il saccheggio

Il saccheggio
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

In un tempo non precisato, un terremoto, il più violento della storia, causa danni ingenti e come reazione il mare pare per qualche momento ritirarsi. Gli uomini vedono cosa c’è sul fondale marino. Oggetti. Tanti oggetti. Ignari di quello che sarebbe potuto accadere, trionfanti, cominciano a saccheggiare tutto quello che trovano. Fra loro un uomo. Lui non prende tutto quello che trova. È alla ricerca di una cosa sola. La trova. È uno specchio. La gioia esplode in lui. Ed è così preso dal suo trofeo che non sente il rumore del mare, l’onda che monta e che lo avvolge, ricoprendo nuovamente tutta la terra… Il sottosegretario Chabruma e Roberta Blayne, funzionaria di una organizzazione internazionale, si incontrano durante un viaggio di lavoro: tra loro è subito amore. Roberta diventa l’amante del sottosegretario. L’uomo, tempo dopo, le chiede di sposarlo. Sarà la sua seconda moglie come da cultura africana. Eppure Roberta, anche se nata e cresciuta in sud Africa, liberal e contro ogni razzismo, non sa se riuscirebbe ad accettare questo lato della cultura di Chabruma… Negli spazi verdi di un campus sudafricano si insedia un gruppo di barboni. Sono accettati e accolti da tutti, compresi i docenti universitari. Poi il rapporto, che sembrava uno scambio proficuo di esperienze, comincia a deteriorarsi perché nessuno sopporta più l’arroganza dei barboni. Una mattina, nel campus, gli studenti si svegliano e loro non ci sono più. Si riesce sempre a sbarazzarsi dei propri “nemici”…

Nadine Gordimer, premio Nobel per la Letteratura nel 1991, nata e vissuta in Sud Africa, è stata una delle voci più importanti del panorama culturale mondiale. Questi dieci racconti, raccolti in un agile volume, sono stati scritti dopo il 1994. La data è importante. In Sud Africa è il momento in cui le discriminazioni razziali sono finalmente superate, Nelson Mandela diverrà Presidente, e si prospetta un futuro in cui tutto l’odio accumulato in decenni di segregazioni razziai possa essere spazzato via. La Gordimer in dieci racconti sintetizza tutti i temi a lei più cari, che lei stessa ha approfondito nei suoi romanzi e nei suoi saggi. L’avidità, la cupidigia, l’attaccamento ai beni materiali, resterà sempre, per la scrittrice, uno dei tratti indelebili di ogni uomo in ogni tempo. Così come, per quanto si possa essere liberal è antirazzisti, bisogna imparare a comprendere la cultura di uomini e donne diverse da noi. Comprendere e vivere con loro sono elementi fondamentali per il nuovo sud Africa. Le contraddizioni, apparentemente appianate, sono sempre presenti in una terra dilaniata dai conflitti, permeata dall’odio. Non si spazza via tutto con semplicità. Bisogna lavorarci, impegnarsi, sbagliare e poi rimediare ai propri errori. La Gordimer conosceva il suo Paese. Sapeva che non sarebbe stato facile riuscire a far convivere culture diverse senza che, prima o poi, venissero a galla tutte le complessità. Il saccheggio è un libro agile, scritto semplicemente, una sorta di compendio che, in dieci racconti, racchiude tutto il lavoro di una vita di una grande donna e di una scrittrice importante. Se non avete mai avuto il piacere di leggere la Gordimer, potrebbe essere un ottimo in inizio.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER