Il testamento

Il testamento
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Troy Phelan è un ricchissimo industriale ormai anziano, malato e profondamente stanco di vivere. Possiede grattacieli, quasi per intero l’impero industriale che ha costruito in anni ed anni di lavoro con più di duemila persone alle proprie dipendenze; possiede terreni, gasdotti e giacimenti in Texas; argento nel Nevada, rame nel Montana, caffè in Kenia e carbone in Angola. Possiede anche una grande famiglia allargata: tre ex mogli e sei figli, impegnati a fare il possibile per tormentarlo o per sperperare il denaro che ha già concesso loro. È stanco Troy, stanco di sentirsi così solo. Adesso, seduto sulla sedia a rotelle, è pronto per la giornata che ha progettato da tempo. Sa che tutti accorreranno, perché “il vecchio è in punto di morte ed è ora di dividere i soldi”. Nonostante tutti i figli abbiano ricevuto in dono cinque milioni di dollari al compimento del ventunesimo anno d’età, è sicuro che già si staranno fregando le mani in previsione di metterle sul suo enorme patrimonio. “Un vecchio in fin di vita non dovrebbe odiare, ma io non posso farne a meno. Senza alcuna esclusione, sono un branco di miserabili. Le madri mi detestano, e perciò anche ai figli è stato insegnato a detestarmi” pensa Troy. Ed è per questo che pochi minuti dopo aver cambiato testamento con l’aiuto del fedele amico e avvocato Josh Stafford, si alza improvvisamente dalla sedia a rotelle: le gambe tremano, il cuore batte all’impazzata, ancora pochi passi, qualche secondo e il vecchio Troy spalanca la portafinestra, esce nell’aria gelida del balcone e si lancia oltre il parapetto...

Chi è un affezionato lettore dei romanzi di John Grisham riconoscerà sin dalle prime pagine la disarmante semplicità con la quale lo scrittore statunitense riesce a tenere alta l’attenzione attraverso un ritmo che non è mai fiacco ed una prosa limpida, scorrevole. Sono meno marcati qui i cliché tipici del legal thriller del quale Grisham è maestro indiscusso, sono solo un pretesto e fanno quasi da sfondo ad una storia di umane solitudini (il vecchio Troy pensa alla vendetta anche in punto di morte, perché profondamente deluso dai familiari) e di rinascite, come quella dell’avvocato Nate O’Riley – vecchio amico di Stafford – che viene incaricato di recarsi in Amazzonia alla ricerca di Rachel Lane, missionaria presso delle tribù di Indios e figlia illegittima alla quale l’anziano milionario ha lasciato l’intero patrimonio. La regione brasiliana del Pantanal, tra Mato Grosso e Mato Grosso do Sul e nella quale Grisham si è realmente recato in viaggio assieme ad un amico missionario, è descritta con dovizia di particolari – con scorci di rara bellezza - e costituisce una pausa di tranquillità sullo sfondo chiassoso dello stuolo di figli e di mogli che – sopraffatti dai debiti - si scannano per impugnare il testamento. A concludere questa che è soprattutto una storia di redenzione, il finale inatteso.



0
 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER