Il vento dei demoni

Il vento dei demoni
Età dei metalli: due tribù cercano di sterminarsi a vicenda. La più pacifica delle due però possiede un grande potere consegnatogli direttamente dal suo dio sottoforma di una misteriosa Pietra, e quindi il suo idilliaco mondo è destinato a frantumarsi in fretta. XIII secolo: è in atto la crociata contro i Catari, gli eretici della Linguadoca, che cercano di difendere oltre alla loro fede anche l'inespugnabile fortezza di Montsegur. Un ragazzo sta cercando di fuggire e mettere in salvo uno strano spartito di musica medievale: è Aymon di Daigne, e scappa dalla furia distruttrice dei crociati nella speranza di salvare se stesso e un segreto prezioso e terribile. 1930, Germania: sin dalla nascita del movimento i gerarchi nazisti sono ossessionati dall’esoterismo e dalle arti segrete, tanto da considerarsi uniti da una sorta di fede occulta e potente che li porterà alla vittoria. Sul loro folle cammino compare un ambiguo personaggio, tale Otto Rahn, arrivista affamato di potere e denaro che attira l’attenzione dei gerarchi Nazisti su di sé e sulle sue ricerche. Oggetto delle quali una antica Pietra che potrebbe divenire uno strumento perfetto per piani di dominio e sterminio del III Reich. La pietra supera i secoli e sopravvive agli uomini di potere che la bramano fino ai giorni nostri, perché il  Male non muore mai e gli uomini di ogni epoca e luogo sono disposti a tutto pur di ottenere il suo potere oscuro. Chiunque si avvicini al segreto della Pietra sentirà soffiare il vento dei demoni, degno strumento del Male primordiale...
Altri personaggi sono coinvolti nel vortice de Il vento dei demoni: Simon Wiesenthal, l'ebreo sopravvissuto agli orrori dell'Olocausto che dà la caccia ai nazisti rifugiati in Sudamerica; Luca Raso, misterioso giornalista italiano; Oswald Breil, ex capo del Mossad ed ex Primo Ministro di Israele ritirato a vita privata; la bella archeologa e ricercatrice italiana Sara Terracini. I nostri - come in ogni romanzo d'avventura che si rispetti - dovranno districarsi tra le trame dei misteri e della storia senza rimanere intrappolati in una ragnatela densa di pericoli. Oltre un milione di copie vendute per Marco Buticchi, nominato Commendatore della Repubblica al merito per aver divulgato la letteratura e la lingua italiana nel mondo. Non male per un autore che ha autoprodotto i suoi primi libri e che oggi è l'unico italiano presente nella storica e gloriosa collana "I maestri dell’avventura" di Longanesi. E un maestro del genere lo è davvero Buticchi: in questo libro lo conferma alla grande con una scrittura fluida e continui salti spazio-temporali ricchi di descrizioni storiche accurate. Il vento dei demoni è già un romanzo cult del genere, in bilico fra storia e magia, cronaca e leggenda - perché non basta allacciarsi le cinture: il ritmo, l’ironia e sopratutto il plot coinvolgente vi travolgeranno. Garantito.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER