India del Sud - Nella terra degli dèi

India del Sud - Nella terra degli dèi
Lì, nella lontana India, c’è un treno sgangherato che procede a zig zag attraverso un ponte di legno costruito su un castello di carte e si arrampica sulle colline delle piantagioni di tè del Tamil Nadu. Ci sono incontri mitici, nella notte, tra le divinità del tempio di Maturai. C’è il non-luogo di Bollywood, dove il cinema diventa città e la città si fa cinema. C’è il laboratorio medieval-rudimentale dove tuffarsi nelle pozioni dell’Ayurveda, l’antica scienza della lunga vita. Ci sono silenziose houseboat che scivolano sulle backwaters del Kerala. C’è la musica che tutto avvolge e nasconde nei raga di “SaRiGaMaPaDhaNi. C’è lo Yoga, segreto del vivere dell’India. Ci sono le storie epiche del Mahabaratha e le formidabili leggende di Re, guerrieri e dèi dalle gesta eroiche. E ancora la storia dell’arte e della scultura di templi meravigliosi, edificati per celebrare gli dèi; il ricordo della Lisbona d’Oriente, Goa, che riemerge dalle pagine di Gozzano; l’oscura notte di Bombay narrata da Pasolini…
C’è tutto questo ed altro ancora nel libro-guida e nei racconti di viaggio di Pierpaolo Di Nardo, straordinario strumento per approfondire ed avvicinarsi al complesso universo indiano, per cercare di coglierne gli aspetti più contraddittori ma anche quelli più emozionali. L’autore - prima viaggiatore e accompagnatore di viaggi, poi silenzioso osservatore e infine narratore - ha vissuto a Delhi e Calcutta, ha percorso migliaia di chilometri in tutto il Subcontinente, si è lasciato trasportare dalle carovane di pastori Rabari. Pierpaolo ha trascorso infiniti giorni nei silenzi dell’Himalaya, in Ladakh, ospite di monaci buddisti, prima di appassionarsi alla cultura e alla filosofia induista e buddista, conoscendo star di Bollywood e capi villaggio. Un fitto insieme di viaggi, incontri, scontri, cartine e disegni; fotografie, musiche, feste popolari e film; appunti sul teatro, sul cinema e sulla spiritualità dell’India. Ma soprattutto racconti di viaggio, esperienze di vita, riflessioni sulla “via indiana” nel tentativo di coglierne un soffio di immortalità. Grazie ai racconti, che tentano di descrivere le mille facce dell’India antica e di quella di domani, agli approfondimenti culturali sulla storia e sulla vita religiosa del paese, la guida è anche un testo di piacevole lettura che accompagna il viaggiatore nella spiritualità del popolo indiano.

 

Leggi l'intervista a Pierpaolo Di Nardo

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER