Inquietudine

Inquietudine
Parigi, 1939. La ventottenne Eva Delektorskaja è al funerale di suo fratello Kolja, ucciso in circostanze misteriose, quando nota tra la folla l'enigmatico ed elegante Lucas Romer, che sembra avere un qualche misterioso legame con la morte di suo fratello. Romer rivela alla ragazza che Kolja era un agente sotto copertura ed è stato assassinato dai nazisti, e recluta anche Eva nei servizi segreti britannici, destinandola ad un ufficio che si occupa di influenzare l'opinione pubblica statunitense spingendo il governo Usa all'intervento armato contro il III Reich. Un trentennio dopo, Eva ha sepolto il suo ingombrante passato ed ha assunto l'identità di Sally Gilmartin, una rispettabile vedova inglese che vive in provincia. Nessuno, nemmeno sua figlia Ruth conosce la sua vera identità: ma Sally ora sente che è venuto il momento di affrontare i demoni del suo passato e decide di raccontare tutta la sua storia a Ruth...
Impermeabili beige, nebbia, tacchi sull'asfalto lucido, taxi neri, revolver: Inquietudine fa rivivere tutto l'affascinante armamentario della spy-story classiche e guida il lettore negli intrighi dello spionaggio in tempo di guerra, in particolare nei retroscena delle operazioni di propaganda occulta messe in atto dagli inglesi nell'America pre-Pearl Harbor. Il tutto con l'aplomb inimitabile e con lo stile impeccabile di uno scrittore tra i più tecnicamente dotati del panorama britannico. Il romanzo si è aggiudicato il Costa Novel Award 2006.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER