Intemperie

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
C’è un bambino raggomitolato nel fondo di una buca nel terreno, nel buio. Tra l’odore umido di terra attende con gli occhi chiusi che le voci degli uomini che lo stanno cercando lascino spazio al silenzio che gli permetterà di fuggire. Aveva trovato quel rifugio sicuro nei giorni precedenti proprio lì, in mezzo all’oliveto, ultimo luogo protetto prima della grande piana. Forse ha paura di quello che lo attende, di fronte a lui si aprono infinite possibilità, ma nessuna sfida sarà mai tanto difficile quanto la ragione della sua fuga. Quando la quiete si sdraia sulla piana il bambino scosta la paglia che copre il rifugio, e inizia così il suo viaggio. Dopo aver camminato a lungo la sua attenzione viene catturata dal bivacco di un pastore di capre che dorme profondamente poco lontano dal suo gregge, mentre un cane che curioso sniffa l’aria trotterella non troppo distante. Contrariamente a quello che pensava, il cane scoprendolo non abbaia, si lascia accarezzare, è docile. Il bambino non avrebbe mai immaginato che la fame lo avrebbe indotto a rubare, ma le poche provviste che aveva portato con sé erano insufficienti, così la borsa del pastore abbandonata poco distante dal suo corpo addormentato sembra l’unica speranza. Nonostante non faccia alcun rumore e il cane non abbai, l’uomo si desta e inaspettatamente, invece di sgridarlo o punirlo, gli offre da mangiare…
In una terra senza nome personaggi anonimi si muovono in vicende che se non fosse per la presenza di un castello diroccato, di una motocicletta e di armi da fuoco potrebbero essere ambientate in qualunque tempo e in qualsiasi luogo. C’è una situazione da cui fuggire, un passato da dimenticare, ci sono gli insegnamenti da apprendere ed esperienze da fare; ci sono paure che paralizzano e mostri che devono essere sconfitti, ci sono orizzonti distanti, sogni che hanno voglia di uscire allo scoperto. C’è la vita che si manifesta in maniera sorprendente e inaspettata, e il destino che unisce un vecchio e un bambino tanto lontani eppure così straordinariamente complementari e simili. Da cosa scappa il bambino? Perché il capraio lo accoglie e istintivamente lo difende insegnandogli tutto quello che sa, con la naturalezza di un passaggio di testimone da padre a figlio? Un romanzo sospeso, un debutto che ha tutte le caratteristiche di un libro che può diventare un classico e che richiama nelle atmosfere e nelle dinamiche libri come Il vecchio e il mare di Hemingway con echi di Cormac McCarthy, un autore che può contare su una prosa ricca e una proprietà di linguaggio degna dei grandi romanzieri. Dispiace infatti non leggerlo in lingua originale: se Intemperie ha avuto dieci edizioni in tre mesi in Spagna del resto non sarà solo perché viviamo un tempo di esordi letterari sempre meno eccitanti, no? Un seme, che speriamo possa diventare un robusto albero.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER