Io e Mabel

Io e Mabel
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Sono settimane che Helen cerca di distogliere lo sguardo ogni volta che si posa, sempre più insistentemente, su quel libro fermo sulla libreria da tempo immemore. Sono passati quattro mesi dalla morte improvvisa di suo padre, da quella telefonata in cui sua madre annunciava con il suo silenzio che il mondo era cambiato. Quel libro è una testimonianza di quel mondo che non c’è più, Helen ricorda le sue emozioni di bambina davanti a quella copertina con un astore bellissimo, e suo padre che accettava di comprarlo nonostante si trattasse di un romanzo e non dell’ennesimo saggio sulla falconeria. E ora che Helen è una donna, una ricercatrice universitaria a Cambridge senza orari né legami particolari, affrontare il suo lutto è tutt’altro che semplice. I ricordi affiorano in ogni istante e anche se le giornate si ripetono identiche a loro stesse ogni cosa è profondamente differente. In sogno continua a vedere un falco e il suo desiderio di bambina di diventare non solo una falconiera, ma piuttosto un’astoriera non può più essere rimandato: l’astore è tra i falchi uno dei cacciatori più spietati, capaci di incredibili acrobazie in spazi ristretti, fiero e caparbio, da sempre snobbato dai falconieri appartenenti all’aristocrazia inglese. E proprio un astore sta per entrare prepotentemente nella sua vita…

È una natura prepotente quella protagonista del romanzo di Helen Macdonald: un’Inghilterra insolita e selvaggia, fatta di boschi e radure di sabbia arida, di licheni che sopravvivono al trascorrere dei millenni. La passione per i falchi e la falconeria di una bambina che divora interi volumi per imparare un’arte antica dalle alterne vicende si mescola con la vita privata di una donna che non sa come scrollarsi di dosso il dramma della morte di suo padre. La lettura del libro The Goshawk, opera giovanile di T.H. White che nel 1938 ha pubblicato il libro per ragazzi sull’infanzia di Re Artù reso celebre dall’adattamento Disney La spada nella roccia, diviene evento centrale e catalizzatore di un’esistenza che raggiunge senza rendersene conto il culmine di una disperazione muta. La relazione intensa con un predatore feroce diviene ben presto ossessione e insieme possibilità di guarigione, isolamento e ritorno al mondo, ad una vita differente, ad una nuova visione dell’esistenza. Un romanzo autobiografico intenso, una dichiarazione d’amore alla vita e alla natura selvaggia insita nelle creature di più grande fascino e bellezza.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER