Irène

Irène
Definire scena del crimine quella che il commissario Camille Verhoeven si trova davanti a Courbevoie, un comune che si estende fin quasi alla periferia di Parigi, è un eufemismo: sembra più il set di un film dell’orrore. Due donne decapitate e fatte letteralmente a pezzi scientemente posizionati secondo quella che si intuisce essere una logica. Quale logica però possa seguire quello che il commissario capisce immediatamente essere un serial killer non sarà certamente facile capirlo. Non un’impronta, se non una fittizia impressa con un timbro su di un’unghia di una delle vittime. Nessun indizio, non un particolare che possa portare a una pista. Verhoeven, in attesa del primo figlio e quindi particolarmente sensibile, si trova ben presto sotto pressione e con lui la sua squadra: la stampa ha subodorato qualcosa e lancia un guanto di sfida al commissario. L’idea che prende forma col secondo omicidio si scontra con l’ostilità del giudice e del prefetto, rendendo l’indagine sempre più complessa…  
La miglior recensione di questo romanzo l’ha fatta lo stesso autore nel “capitolo” dedicato ai debiti. Cito testualmente: “(…) preferendo ispirarmi a Sjöwall & Wahlöö. Il loro Roseanna è una prova romanzesca che conosce pochi eguali: è un libro lento, terribilmente lento, dove l’intreccio è basato sull’immobilità assoluta in termini di azione, eppure riesce ad appassionare dal principio alla fine”. Lo stesso si può dire di questo romanzo: una lentissima descrizione soprattutto degli stati psicologici del commissario, della sua squadra e dello stesso assassino, che però ti inchioda alle pagine. Non riesci a staccarti, soprattutto quando nelle ultime pagine Irène acquista un’apparente velocità che scatena l’adrenalina tenendola in circolo fino alla tremenda conclusione. Il coup de théâtre arriva oltre metà libro, e il romanzo a quel punto da buono diventa ottimo. Sufficientemente agghiacciante nella sua semplicità la risoluzione del plot, che però non cogli fino alla fine. Geniale romanzo d’esordio di un autore che promette grandi soddisfazioni agli amanti del polar.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER