Istanbul

Istanbul
Istanbul, Costantinopoli, la Nuova Roma: anzi, una delle “tre Rome” insieme a Mosca, il Rosso Pomo, Bisanzio. Tanti nomi per una città che è sempre la stessa, antica e insieme modernissima, proiettata verso il futuro ma mai dimentica della sua storia, immobile e mutevole. È la città del chiaro di luna sul Bosforo che fa tanto 007 Dalla Russia con amore e della nebbia descritta da De Amicis in Costantinopoli, il più bel libro di viaggio di tutto l’Ottocento italiano. È anche, però, la città delle donne: Teodora, Rosselana, Agatha Christie. Ponte fra Oriente e Occidente, infida, violenta, seduttrice, sovrana, la metropoli verso cui Venezia dirottò per motivi puramente economici una crociata, la quarta, che non raggiunse mai la Terra Santa, e quella che in tempi recenti è ambientazione persino di una serie tv poliziesca made in Germany (molti tedeschi hanno origini turche)…
Franco Cardini è uno dei più importanti storici a livello italiano e internazionale, esperto di Oriente vicino e lontano, di medioevo e di Islam, e da qualche tempo, vista la sua ricorrente partecipazione al programma televisivo Il tempo e la storia, un volto noto anche a un pubblico più vasto e variegato di quello accademico. La sua abitudine/attitudine alla divulgazione è chiara, e si esprime e riversa con indubbia evidenza in questo testo. Non sempre i saggi sono facili da leggere, anzi, ma in questo caso non è affatto così: la mole di documenti, citazioni, nomi, fatti e personaggi è monumentale, le note sono fatte apposta per approfondire. Istanbul è una guida, ma non meramente turistica, e scritta col ritmo di un racconto. Oltre alla dimensione scientifica risulta chiara infatti quella emotiva, la più sentita e interessante, un tributo a una città che è luogo dell’anima e di ricordi.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER