La casa delle belle addormentate

La casa delle belle addormentate
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

A sessantasette anni, Eguchi inizia a sentire la malinconia della vecchiaia. Le sue figlie ormai hanno una propria vita indipendente e i suoi grandi amori del passato sono lontani, racchiusi nello scrigno della sua memoria. Un giorno il suo amico Kiga gli racconta di una casa speciale, dove è facile dimenticare la disperazione in cui la loro età li trasporta quotidianamente. È una casa dove uomini come loro possono giacere in un letto accanto a bellissime, giovani ragazze, presumibilmente vergini, sedate e per questo inconsapevoli di ciò che avviene intorno a loro. Dopo una tazza di squisito tè verde, la tenutaria di quel luogo segreto accompagna gli ospiti in una stanza accogliente e calda. Lì dentro, su un tavolino accanto al letto ci sono due pillole di sonnifero, che possono decidere di prendere per riposare fino al mattino accanto a quel giovane calore umano, se non vogliono vegliare. Il vecchio Eguchi si sdraia e inebriato dal profumo che avvolge la stanza, con in lontananza il rumore del mare in tempesta, si abbandona a memorie sentimentali e passionali, ricorda la donna che non vede più, pensa agli errori commessi con la consapevolezza che tutto quello che ha vissuto l’ha portato lì, in quel letto, in quel preciso istante…

Come dice Yukio Mishima nella postfazione al volume, questo libro di Yasunari Kawabata – datato 1961 – è un capolavoro “esoterico”, che possiede numerosi significati celati, non sempre chiari o facili da capire. Il linguaggio di questo romanzo poetico è raffinato ed essenziale, privo di qualsivoglia elemento superfluo, il ritmo lento segue il percorso meditativo del protagonista. La sensualità narrata dal Premio Nobel giapponese non è mai volgare, ma sempre accennata, tenue, introdotta in punta di piedi, quasi a non voler disturbare il lettore tanto quanto le giovani dormienti. Il personaggio di Eguchi è un uomo con molte esperienze alle spalle, che si avvicina ad un mondo nuovo con la stessa delicatezza con cui un maestro di ikebana dà vita alle sue creazioni: sfiora le ragazze e, anche se in alcuni momenti prova improvvisi desideri di violenza, non cede mai e preferisce semplicemente dormirgli accanto, nutrendosi del loro piacevole odore. L’ultima edizione della Mondadori include anche due racconti lunghi di Kawabata, Uccelli e altri animali e Il braccio.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER