La cassa sbagliata

La cassa sbagliata
La tontina è una scommessa in cui alcune persone puntano sulla propria longevità: l’ultimo a sopravvivere vince la posta in gioco. A questa forma di azzardo Joseph Finsbury e il fratello Masterman erano stati iscritti dal padre quando erano ancora ragazzini e, trascorso qualche decennio, erano rimasti i soli a contendersi il malloppo. Masterman, dopo una noiosa esistenza ispirata ai più saldi principi britannici, era un vecchio acciaccato che abitava con il figlio Michael. Joseph, invece, era uno sfaticato e ben conservato settantunenne, con l’inclinazione a tenere gratuitamente conferenze in pubblico attingendo a un vasto e superficiale bagaglio culturale. I casi della vita gli avevano accollato due nipoti orfani, Morris e John, dei quali aveva dilapidato il patrimonio in un affare sballato, e anche la figlia di un amico defunto, le cui sostanze erano state ugualmente male amministrate. Fra gli eredi dei due superstiti della tontina non poteva che essere guerra aperta...
L’idea di partenza de La cassa sbagliata non è di Robert Louis Stevenson, ma del suo figliastro Lloyd Osbourne che, appena ventenne, gli aveva sottoposto un manoscritto dall’intreccio ingegnoso e bizzarro. Lo scrittore scozzese lo aveva apprezzato, ci aveva abbondantemente messo le mani correggendo, tagliando e ampliando, e ne era nato questo piccolo capolavoro di umorismo nero. Il divertimento parte in sordina, disseminato fra situazioni grottesche e osservazioni pungenti, per poi esplodere nel marasma di equivoci che si susseguono quando Morris e John, convinti che quello dei due zii da cui dipende la loro fortuna sia perito in un incidente ferroviario, decidono di nasconderne il decesso. Ficcano in un barile il suo presunto cadavere e lo spediscono a Londra. A causa di un reiterato scambio di pacchi la confusione che ne segue è esilarante. E ci fa amare ancor di più il fantasioso genio di Stevenson che, divorato dalla tisi, in queste pagine si fa beffe della morte con ineffabile leggerezza.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER