La cattedrale sommersa

La cattedrale sommersa

Un’antica leggenda bretone, resa famosa dal celebre preludio composto da Claude Debussy nel 1910, narra di una cattedrale che, pur inabissatasi con l’intera città e tutti i suoi abitanti, abbia seguitato a far risuonare i rintocchi distorti delle campane. Proprio come le pulsioni che ancora continuiamo ad avvertire anche noi, provenienti dai fondali di una memoria storica collettiva ormai rimossa. Perché dagli abissi profondi di una identità sacra e di una coscienza storica che apparentemente consideriamo rimossa, da quell’antico edificio immerso continuano a risuonare, a guisa di rintocchi, sollecitazioni a riconsiderare con una consapevolezza più approfondita il senso del sacro. Un sentire spirituale animato da connotazioni che intendano agevolare un sano risveglio della dimensione sacra della nostra esistenza, ben diversamente da quella che sempre più conduciamo “in una confusione insensata di religioni mai del tutto morte e raramente del tutto comprese e praticate”…

Dal Paganesimo al Giudaismo, dal Cristianesimo all’Islam, dal Misticismo al Sufismo, dal Esoterismo al Buddismo, dall’Eresie al Fondamentalismo il nuovo libro di Silvia Ronchey conduce un excursus rigoroso e avvincente alle origini delle religioni, rivisitandole in quel grembo fecondo che è l’Oriente da cui esse sono nate per poi espandersi in ogni angolo del mondo. L’autrice porta in luce tutto ciò che le varie confessioni religiose hanno in comune, disegnando una sorta di sincretismo che ha lo scopo manifesto di ricostruire il tessuto connettivo nel quale Oriente e Occidente rivelano di appartenere a una civiltà unica e circolare. Per tale via ella costruisce un percorso che mira a far giustizia delle troppe mistificazioni della retorica religiosa e politica che tendono a mettere in rilievo ciò che differisce da ciò che unisce. Costituito da una raccolta di articoli apparsi sulla carta stampata, il volume della Ronchey – che ha al suo attivo diversi libri ed è docente di Civiltà bizantina all’Università Roma Tre – ha il merito di ricondurre il sacro alla sua autentica essenza e a comprendere molte delle inopportune motivazioni dello sbandierato scontro di civiltà.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER