La crociata di Himmler

La crociata di Himmler
1938. La Deutsches Ahnenerbe – Studiengesellschaft für Geistesurgeschichte (Eredità tedesca degli antenati – Società di studi per la preistoria dello spirito), su diretto input del capo delle SS Heinrich Himmler, organizza una spedizione scientifica in Tibet, sull’Himalaya, alla ricerca di tracce degli Ariani, i Signori dello spirito discendenti degli Atlantidei, un popolo originario dell'altopiano del Tibet che secondo le teorie razziali naziste aveva generato il ceppo germanico...
Archeologia, esoterismo, razzismo e occultismo si intrecciano strettamente in questa iniziativa. La spedizione è guidata dal naturalista Ernst Schäfer, uno scienziato molto preparato che appoggia le farneticanti teorie storiche naziste per opportunismo politico, e da Bruno Beger, un antropologo razzista e violento: questi due personaggi e i loro compagni si trovano al centro di avventure, pericoli, trame internazionali, deliranti misurazioni antropometriche, scalate mozzafiato, seduzioni esotiche. Tutto riportato con grande dovizia di particolari e stile appassionante da Christopher Hache, che si è avvalso anche di documentazione inedita e testimonianze dirette, riuscendo ad approfondire come mai nessuno in precedenza uno degli episodi più misteriosi e paradigmatici della fascinazione nazista per l'occulto.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER