La dispensa verde

La dispensa verde

Sapevate che frutti come mele, pere e kiwi si conservano anche per settimane fuori dal frigorifero e che invece alcuni vegetali come aglio, cetrioli, zucchine e pomodori si possono posizionare in un luogo fresco di casa (preferibilmente la cantina)? Eravate a conoscenza del fatto che erbe aromatiche a foglia verde ed asparagi si mantengono a lungo solo se sistemati all’interno di bicchieri pieni di acqua e collocati negli sportelli del frigorifero o che per conservare al meglio l’insalata bisogna lavarla, asciugarla in centrifuga e adagiarla in un canovaccio bagnato e strizzato, collocato su un piatto in frigorifero? Sono molti i segreti e i piccoli accorgimenti per conservare frutta e verdura, in un’epoca in cui non è sempre facile consumare vegetali appena colti perché non tutti abbiamo la possibilità di coltivarci un orticello ed anche quando ci si reca al supermercato o dal fruttivendolo sottocasa il tempo e la fretta la fanno sempre da padroni. Ecco perché saper scegliere in sede di acquisto, rispettare la stagionalità di frutta e verdura, conservare al meglio questi vegetali rispettandone le qualità organolettiche, sono strumenti preziosi per un consumo consapevole che salvaguarda il pianeta ed anche la nostra salute...

Mamma di tre figli, vegana e autrice del blog naturalmentestefy ‒ in cui da anni parla di autoproduzione e promuove uno stile di vita responsabile ed attento all’ecologia ‒ Stefania Rossini propone in questo interessantissimo volume diversi tipi di conservazione di frutta e verdura. Le sue ricette spaziano dai classici sott’oli e sottaceti all’essicazione, dalle fermentazioni alle marmellate, dalle salse pronte all’uso alla congelazione. Ma ciò che differenzia questa raccolta da un comune libro di ricette sono i consigli ‒ invero numerosissimi e preziosi ‒ a margine. A cominciare dalla spesa, che deve essere programmata ed effettuata con calma, acquistando solo quello che veramente manca in casa, rispettando la stagionalità di frutta e verdura, preferendo prodotti a km zero e controllando sempre il prezzo al chilogrammo e non il costo di ogni singola confezione (perché oltre all’ambiente ed alla salute da una scelta consapevole possa beneficiarne anche il vostro portafoglio), rivolgersi quando possibile a Gruppi di Acquisto Solidale che hanno il pregio di ottenere prodotti di qualità alta sostenendo i produttori locali. La Rossini ci apre le porte della sua coloratissima e fornitissima dispensa, ci insegna (pur promuovendo un’alimentazione crudista o comunque costituita da cibi raccolti e consumati) come avere durante l’anno sempre a disposizione i nostri vegetali preferiti , e ci dà anche tantissimi spunti per l’autoproduzione. Prima fra tutti la ricetta per fabbricare in casa un detersivo utilizzando gli scarti degli agrumi, che ho sperimentato personalmente ed ho trovato davvero efficace ed economico. Una guida che non può mancare fra i vostri libri di cucina, che voi siate vegani o no, per scoprire che con l’autoproduzione avrete sempre a disposizione le vostre verdure preferite, conservate naturalmente, eserciterete un minor impatto sull’ambiente (eliminando per esempio gran parte del packaging di una normale spesa alimentare) e risparmierete anche denaro.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER