La famiglia Radley

La famiglia Radley
Bishopthorpe. È al numero 17 di Orchard Lane, in quell’elegante viale disseminato di villette a schiera e steccati bianchi, che vivono i Radley: Peter, medico rispettato di quarantasei anni; la sua graziosa moglie Helen e i due figli adolescenti Rowan e Clara. Una perfetta famiglia inglese dalla carnagione pallida e con l’abitudine a spalmarsi crema a fattore protettivo 60. Ma se le stranezze dei Radley si fermassero qui, li si potrebbe quasi credere normali: i vicini discreti e disponibili che ogni famiglia in quel paesino di provincia sogna. Invece no. A scuola chiamano Rowan ‘lo schizzato’; Clara è diventata vegana e non fa che vomitare; Helen nasconde un segreto che potrebbe distruggerla e nella dieta dei Radley vige divieto assoluto di mangiare aglio…
Più che a un horror La famiglia Radley fa pensare a un dramedy dai contorni molto scuri, magari uscito fuori dall’ingegno di Almodovar e con Carmen Maura nei panni dell’insoddisfatta casalinga Helen. Invece è la penna salace del britannico Matt Haig a tratteggiare il ritratto sui generis di una famiglia affatto normale. Se l’incarnato diafano e l’orrore per l’aglio non fossero indizi sufficienti a identificarli, ebbene sì: i Radley sono vampiri. Sotto la lente d’ingrandimento del giornalista - prestato con successo alla scrittura dal 2005 - finisce la tranquilla routine di una famigliola di vampiri astinenti per scelta e imposizione, che cercano invano di sfuggire al potente richiamo del liquido scarlatto. Perché Peter e Helen hanno lasciato Londra? I nodi vengono al pettine insieme all’arrivo dello spietato e ribelle Will Radley. Attraverso le voci dei protagonisti, Haig racconta il disagio e il cinismo nascosti dietro l’apparente banalità. Una storia su quanto la normalità possa rivelarsi asfissiante e finta quanto l’abete addobbato ai grandi magazzini, ma forse proprio la lettura che ci piacerebbe trovare sotto il nostro albero.

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER