La fratellanza del Graal

La fratellanza del Graal

Persia, autunno del 7 avanti Cristo. In cima alla ziqqurat i magupati, astrologi di corte, osservano i pianeti Hormouz e Keivan entrare nella costellazione dei Pesci. Gundophar e Landovar, in particolare, attendevano da tempo questo fenomeno astronomico molto speciale. Hormsisdas esorta gli altri due a prepararsi per il lungo viaggio che li attende, dato che l’allineamento dei pianeti indicherà loro la rotta e non c’è tempo da perdere. Devono però, prima di intraprendere la loro spedizione, fare una sosta presso il tempio di Adur Gushnasp per scegliere i doni da portare con loro: sono per omaggiare la nascita di un uomo che in molti chiameranno maestro e alcuni addirittura re. Quasi duemila anni dopo, all’interno dell’Officina Papiri Ercolanesi della Biblioteca Nazionale di Napoli, la dottoressa Cirillo e il dottor van Maris lavorano alacremente su alcuni testi molto antichi, rinvenuti nella celebre Villa dei Papiri. Silvia Cirillo è la più giovane papirologa del dipartimento di Filologia Classica dell’Università Federico II di Napoli mentre Piet van Maris è un’autentica autorità nel campo della filologia antica, proveniente direttamente da Amsterdam. Solo la loro impareggiabile competenza nel campo dei testi antichi può risolvere infatti l’enigma legato a uno strano rotolo, interamente scritto in latino. Il soggetto della cronaca è stupefacente: Migdal, conosciuta ai più come Maria Maddalena…

Il nuovo thriller di ambientazione storica di Martin Rua è un romanzo molto rapido e dinamico, ricco di inseguimenti, misteri e sparatorie al cardiopalma. Ritorna anche il personaggio di Lorenzo Aragona, protagonista della trilogia Parthenope, giunta ormai alla conclusione con il terzo romanzo I nove custodi del sepolcro. Aragona ne La fratellanza del Graal è presentato nella sua fase adolescenziale, un po’ come il giovane Indiana Jones. Viene introdotta infatti la sua fase di apprendimento ai misteri iniziatici da parte del suo mentore maltese. Il lettore avrà modo poi di fare molti salti nel tempo e nello spazio. Si comincia con la Persia dei Re Magi, per poi passare alla Ercolano del quaranta dopo Cristo, con protagonista il ricco patrizio Lucio Calpurnio Pisone che ospita nella sua villa degli ebrei fuggitivi; per poi giungere al biennio 1992-1994, a Napoli, l’isola d’Elba e la Francia. Un giallo a sfondo mistico ben riuscito che non lascia delusi grazie alla serrata coerenza della trama.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER