La mappa della città morta

La mappa della città morta

19 agosto 1754. Una lettera indirizzata al governatore e viceré del Brasile dall’esploratore Miguel João Santana racconta gli esiti di un viaggio all’interno dell’immensa foresta amazzonica, alla ricerca delle miniere di Cormòn. Durante la fallimentare impresa, avvenuta un anno prima, il gruppo di Santana si è imbattuto in un enorme edificio antico, governato da uno strano meccanismo… 13 febbraio 1949, Termeno, Trentino Alto Adige. Un uomo, scampato alla guerra, sta definitivamente cambiando identità. Non sarà più tedesco e il suo nuovo passaporto dice che ora è italiano e si chiama Helmut Gregor. È diretto nel Mato Grosso nord-orientale, in Brasile. Una volta sul posto, potrà riprendere i suoi esperimenti di eugenetica… 16 giugno 2003, Bologna. Charles Fort è il direttore di un giornale online, “La voce dei dannati”, che indaga su tutto ciò che nel mondo è avvolto nel mistero: avvistamenti, complotti e ritrovamenti. La sua carriera ha ormai toccato il fondo e ha da poco perso la sua compagna in un grave incidente stradale nelle Highlands. Ecco perché quando riceve una mail dall’anziano professor Aurelio Laurenzi, il quale gli chiede di incontrarlo, Fort non può che accettare. Laurenzi ha ricevuto un pacco contenente un manoscritto di un esploratore del settecento e uno strano planetario antico: la prova che suo figlio Angelo, archeologo scomparso durante una spedizione nel Mato Grosso, alla ricerca di prove che dimostrassero la scomparsa del popolo degli Oltolechi e l’improvvisa glaciazione dell’Antartide, è ancora vivo. A Charles Fort non resta che partire e affrontare le insidie della foresta amazzonica. Ma deve stare attento alla minaccia della EMMG, una compagnia mineraria spietata, il cui enigmatico proprietario è disposto a tutto pur di conoscere la verità sugli Oltolechi…

Antropologia, storia, archeologia, avventura: sono gli ingredienti principali dell’action-thriller La mappa della città morta dello scrittore bolognese Stefano Santarsiere. Inizialmente autopubblicato, il romanzo ha pian piano scalato le classifiche dei libri digitali più venduti sul web, meritandosi, in seguito, l’approdo ad una casa editrice che gli offrisse una vetrina ancor più ampia. Il plot, ben costruito e avvincente dall’inizio alla fine, ruota attorno a diversi nuclei narrativi che affondano le radici nella storia, attraverso un perfetto equilibrio tra finzione e verità. A dare il “la” alla narrazione è sicuramente l’epoca delle grandi esplorazioni, fulcro della storia moderna, che ha, di fatto, cambiato il volto e la struttura del mondo conosciuto. Altro elemento cardine è la teoria della dislocazione della crosta terrestre, mentre il personaggio di Angelo Laurenzi è liberamente ispirato, come afferma l’autore nella postfazione, alla figura di Percy Fawcett, esploratore britannico scomparso nel 1925 nelle foreste del Mato Grosso. Vi è poi il triste filone delle folli ricerche di eugenetica compiute dal Terzo Reich. Charles Fort, il protagonista il cui vero nome non viene svelato, deve invece il suo pseudonimo ad un giornalista americano che dedicò la propria esistenza alla ricerca di spiegazioni a fatti che sfuggono alla logica umana. Così il nostro si avventura in un viaggio che è un tuffo nell’ignoto, all’interno di una foresta colma di insidie, in un'avventura in cui metterà a repentaglio la propria vita. Ma solo così potrà giungere ad una verità antica, alla scoperta delle tracce di un popolo ancestrale evolutissimo. Tutto questo Santarsiere lo racconta con un ritmo frenetico, con una scrittura che mescola l’azione pura all’introspezione dei personaggi. Il risultato è un romanzo che gli amanti dell’avventura à la Cussler e Rollins, come suggerisce la quarta di copertina, non possono perdere. A maggior ragione se la mente che lo ha creato non vive nell’Illinois ma a Bologna. Non resta, dunque, che goderselo e attendere le prossime avventure di Charles Fort. E forse, prima o poi, conosceremo il suo vero nome.



 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER