La marcia

Stati Uniti, 1864, guerra di Secessione. L’esercito nordista agli ordini del generale William Sherman marcia verso la città di Savannah, nello stato della Georgia, per poi spostarsi attraverso il South e il North Carolina. Una difficile e sanguinosa marcia militare, una guerra fratricida tra stati dell’Unione e Secessionisti. E siccome gli eserciti sono fatti di uomini, ecco emergere dalla selva di fucili e spade il profilo di persone coraggiose, come quello del chirurgo Wrede Sartorius, che dentro il suo carro-ambulanza amputa arti e guarisce soldati senza badare al colore della divisa. L’esercito nordista, ad ogni vittoria e ad ogni città conquistata, lascia sul terreno non solo cadaveri e case incendiate, ma anche una folla di schiavi negri liberati che, seppure senza un padrone, si trovano randagi in una terra che non può più ospitarli, distrutta dalla furia di una guerra che sul terreno paludoso degli stati del Sud si muove lenta ma inesorabile. Le sorti dei ribelli sudisti sembrano segnate, le casacche blu possono festeggiare la resa del Generale Lee, ma a Washington il Presidente Lincoln muore assassinato da un colpo di pistola alla testa...

The March è un maestoso affresco, che ci riporta alla memoria la sanguinosa storia americana, i film epici nei quali yankee e sudisti si combattevano e morivano ciascuno per la propria causa, trasformando gli Stati Uniti in un campo di battaglia di lotta civile e politica. La potenza di questo romanzo, oltre che nello stile magistrale, profondo e spesso poetico nella descrizione di paesaggi e azioni militari, si svela nella costruzione corale, che ci racconta la marcia e la guerra da diversi e opposti punti di vista. Ciò che il generale Sherman vede e racconta cambia intenzione e colore se visto attraverso gli occhi della schiava libera Pearl. Il sangue, alla fine, ha però lo stesso colore per tutti e quello che appare chiaro è che la guerra - ogni guerra - non ha né vinti né tantomeno vincitori.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER