La pizza per autodidatti

La pizza per autodidatti
La pizza è come l’amore. Deve venire facile. Altrimenti vuol dire che c’è qualcosa che non va. Gli inizi poi sono sempre complicati. Nasciamo tutti autodidatti, a questo mondo. A Cristiano le prime pizze venivano in salita. Alte da una parte, basse dall’altra. E con gli spigoli. Originali, non c’è che dire. E ogni volta che combinava qualche disastro, come sempre accade, gli occhi di tutti si incollavano su di lui. D’altronde, la pizza è anche un po’ dispettosa. Sì, perché anche se la fissi molto intensamente non cuoce più in fretta, ma se non la fissi molto intensamente si brucia. Poi sono passati gli anni, e le difficoltà e i sacrifici ora pesano meno sulla bilancia. Cristiano, inoltre, come dice suo zio Antonio, titolare della pizzeria dove lavora, “Il Farro” di Casola Valsenio, è pizzaiolo quando c’è, perché ogni tanto gli pubblicano un libro, e quindi magari deve andare da qualche parte per una premiazione dove lo scambiano per il fonico perché indossa una T-shirt di una band rock…
Ogni volta che incontra i suoi lettori la domanda più ricorrente riguarda il tempo di cottura perché una pizza venga bene nel forno di casa. Il segreto è l’impasto, ma non solo. Il forno stesso è fondamentale, la farina… In ogni modo, date le richieste, Cristiano Cavina scegliere di mettere nero su bianco consigli, trucchi del mestiere, segreti, ricette, curiosità. Per mettere la sua esperienza al servizio degli altri. Ma il narratore non riesce a resistere alla tentazione di raccontare storie e vite, anche mentre parla del lievito. Anzi, partendo proprio da lì. Perché cucinare è una preziosa cortesia che si fa per gli altri, e non nutre solo il corpo. Con la solita prosa che si divora con avidità come un calzone ripieno (gustatevi l’aneddoto sugli estimatori di questa pietanza, i quali, dice l’autore, sono supereroi), Cavina realizza un manuale chiaro, pronto all’uso, zeppo di precetti e autorevole, e al tempo stesso un’antologia di racconti e aneddoti, descrive la personalità dell’avventore in base alla pizza scelta, propone ritratti vividi, colorati, nitidi, come foto.

Leggi l'intervista a Cristiano Cavina

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER