La respirazione olotropica

La respirazione olotropica

Nella Praga del 1931 nasce Stanislav Grof. Negli anni Sessanta sarebbe divenuto insieme a Abraham Maslow uno dei fondatori della psicologia transpersonale, che si occupa di studiare e analizzare la realtà del mondo non materiale, invisibile, spirituale, che trascende la normale concezione dello spazio e del tempo e tiene conto dell’inconscio collettivo e dei legami invisibili presenti tra tutte le cose e gli esseri viventi. Grof, oggi conosciuto in tutto il mondo, ha iniziato a condurre le sue ricerche occupandosi di sostanze psichedeliche come l’LSD, in particolare studiandone il potenziale terapeutico. Grazie all’incredibile mole di dati raccolti da Praga la sua fama raggiunge gli Stati Uniti ed è proprio a Baltimora nel Maryland che diviene direttore di “un programma di ricerche sul potenziale psicoterapeutico degli stati di coscienza modificati indotti dall’utilizzo dell’LSD in un contesto di terapia guidata”, un programma che sfocia nell’opera La rencontre de l’homme avec la morte. Da quel momento non ha mai smesso di incontrare persone in tutto il mondo per seminari e congressi internazionali per trasferire le sue conoscenze sul potenziale di guarigione degli stati non ordinari di coscienza…

Il dottor Patrick Baudin ha rinunciato autonomamente all’iscrizione all’Ordine dei Medici del suo Paese per poter lavorare come Conduttore Olotropico. Quando ha iniziato la sua carriera come medico non poteva certo immaginare che si sarebbe appassionato a tal punto all’opera di Stanislav Grof da riuscire ad incontrarlo nel 1992 e divenire un suo allievo. In questa nuova edizione del suo libro ha voluto inserire anche numerose testimonianze raccolte in oltre quindici anni di esperienza con il metodo della respirazione olotropica per raccontare le infinite possibilità della coscienza umana. Il metodo Grof infatti, riscoprendo tecniche di guarigione tribali antichissime accompagna chi decide di intraprendere questa strada in un viaggio alla scoperta della saggezza indigena e di rituali iniziatici propri delle culture sciamaniche, regalando l’esperienza di un viaggio interiore che trascende una realtà prettamente meccanicistica per approdare ad una terapia che si dedichi sia al corpo che all’anima e allo spirito. Il libro è corredato, oltre che dalle già citate testimonianze, da una serie di appendici che riassumono la storia della Respirazione Olotropica e del movimento transpersonale, forniscono indirizzi di siti utili per chi vuole approfondire o incontrare l’autore, per concludersi con le Istruzioni per vivere bene secondo Sua Santità il Dalai Lama



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER