La scoperta della currywurst

La scoperta della currywurst
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
Camminando per le strade di Amburgo, nella sudicia zona portuale, non è difficile imbattersi in chioschi di vivande fabbricati con quattro semplici palizzate tenute insieme da un telone cerato continuamente sferzato dal vento, alla mercè di un’aria infernale e gelida che non smette mai di soffiare impetuosa. Lì - nel quartiere denominato la Piccola Mosca, a due passi da quello a luci rosse - Lena Brücker da anni serve instancabile la sua currywurst: un piatto la cui origine risale al dopoguerra, una miscela di ketchup, curry, pepe nero, fettine di salsiccia e intagli di carote, il tutto accompagnato da qualche cetriolo. Ma quale storia si cela dietro a questa semplice pietanza d’asporto, un piatto povero, da consumare in piedi, ai bordi dei marciapiedi? Era il 1945 e la città di Amburgo stava per essere invasa dalle forze inglesi, per strada i soldati tedeschi si radunavano in commando d’assalto pronti alla resistenza, altri invece avevano scelto di disertare la chiamata alle armi. Sarà proprio dall’incontro nei pressi di un cinema tra Lena e l’ufficiale Bremer che la storia della currywurst avrà inizio…
Eccolo qui Uwe Timm. Lontano da movimenti letterari, possibilità di paragoni o similitudini, resta un pezzo unico della narrativa tedesca impegnato a raccontare al lettore italiano ed europeo le vicende che hanno scosso nell’ultimo secolo la Germania. Se con altre opere l’attenzione dell’autore si era focalizzata sulla situazione attuale del suo paese, oppure su fatti risalenti alla fine degli anni ’60, con questo libro l’intenzione di Timm è quella di indagare in modo approfondito i giorni che segnarono da un lato la caduta della città di Amburgo e dall’altro quella del III Reich. Ma l’ottica adottata da Uwe non coincide con la classica lente storica che spesso i ricercatori applicano ai fatti, è piuttosto un indagine del quotidiano, dei piccoli avvenimenti che pezzo per pezzo formano la storia. Non a caso il pretesto scelto dall’autore per ripercorre gli eventi della Seconda Guerra Mondiale non è legato a fatti di sangue, importanti episodi sociali o coincidenze storiche, ma a un piatto popolare simbolo della quotidianità che Timm insegue nella sua ricerca. Il libro è quindi una collezione di piccole realtà miscelate ad una libertà narrativa che unisce sul piano della fantasia l’insieme degli elementi storici. La scoperta della currywurst è un’altra piccola perla che contraddistingue l’universo narrativo di Timm, paragonabile a La notte di San Giovanni per modello narrativo e stile - non a caso durante gli avvenimenti che portano alla scoperta della currywurst ci imbattiamo nella figura di un esperto di patate capace di distinguerle per il solo odore, tematica che darà il via appunto alla stesura di quest'ultimo romanzo.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER