La strada delle croci

Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

I lacci ai polsi e alle caviglie sono troppo stretti e l’angusto bagagliaio non le permette movimenti adeguati per tentare di liberarsi. Tammy Foster ha diciassette anni ed è terrorizzata. L’uomo che l’ha sorpresa fuori dal locale e l’ha rinchiusa in macchina che intenzioni ha? Stuprarla o ucciderla? La macchina percorre parecchia strada, ma finalmente si ferma. Il bagagliaio però resta chiuso e quando tenta di forzare la maniglia di sicurezza afferrandola con i piedi questa si stacca. All’improvviso Tammy sente il frangersi delle onde, la macchina è sballottata. Il terrore aumenta. Annegherà? Per Kathryn Dance esperta di cinesica del CBI, trovarsi a dover gestire il caso ancora aperto di Daniel Pell, spietato omicida che potrebbe farla franca, e iniziare a occuparsi del nuovo serial killer che annuncia la morte delle sue giovanissime vittime piantando croci lungo la California Highway nei pressi di Monterey, è un grosso impegno. Tenere a bada la stampa, evitare i riferimenti a un omicida seriale, recuperare i dati dal computer di Tammy, studiare le inquietanti croci. Deve attingere a tutte le sue conoscenze in materia. E mentre Kathryn elabora gli elementi del caso, in una villetta sulla spiaggia la diciassettenne Kelley avverte degli insoliti fruscii provenire dal giardino, attraverso la finestra aperta. Non deve avere paura anche se è sola in casa, chi mai potrebbe nascondersi tra le piante o tentare di entrare per molestarla? Si tratta di una stupida suggestione, resta davanti al computer a leggere le notizie sulla studentessa rapita e chiusa nel bagagliaio. Stessa scuola, stessa età...

La strada delle croci, pubblicato per la prima volta nel 2009, è il secondo volume della quadrilogia dedicata alle indagini dell’esperta di cinesica Kathryn Dance. I lettori avevano sperimentato le doti nella lettura del linguaggio del corpo dell’agente Dance in un precedente romanzo legato al ciclo di Lincoln Rhyme: La luna fredda. Mentre è ancora alle prese con gli strascichi del caso Pell, affrontato nel romanzo precedente La bambola che dorme, Kathryn deve fare i conti con un serial killer abile nel depistaggio. Jeffery Deaver questa volta sonda i meandri del cyberbullismo, il mondo virtuale dei giochi online in cui tanti adolescenti si rifugiano per vivere esistenze migliori di quelle reali, spesso a causa di famiglie disfunzionali e scarsa stima personale. Il mondo di Internet viene tirato in ballo e i toni sono fin troppo paternalistici e di accusa. I blog come strumenti di informazione e allo stesso tempo come creatori di false notizie e di leoni da tastiera. Il rischio di processi virtuali senza prove che portano alla condanna e alla distruzione della reputazione e della vita di innocenti. Temi molto attuali a livello mondiale. Come in tutti i suoi romanzi, anche in questo l’autore approfondisce la vita privata dei protagonisti, le relazioni familiari e sentimentali e i contrasti in ambito lavorativo con cui devono confrontarsi ogni giorno.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER