La Terra in bilico

La Terra in bilico
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 
Usa. In una buia sala cinematografica di periferia lo sfarfallio della pellicola che corre sul rullo del proiettore è assordante. Sullo schermo, la costa russa del Mar Bianco è invasa dalla moria di diversi milioni di stelle marine, la gente impacciata indossa stivali di gomma verde da pescatore e affonda fino alle ginocchia in questo particolarissimo manto di stelle. Dissolvenza in apertura: una chiatta da pesca, col suo equipaggio sbigottito, è sospesa in un’infinita distesa di sabbia arida, dei pesci e dell’oceano non c’è più traccia. Dissolvenza in apertura: l’agente chimico Orange deforesta ettari ed ettari di boscaglia vietnamita, qualche anno dopo lo steso agente mieterà i cromosomi dei figli dei soldati americani che hanno combattuto quella guerra. Dissolvenza in apertura: attorno alla tavolata di politici e politicanti una folta rappresentanza di studiosi banchetta con i fondi di partito, negando teorie fantascientifiche come l’effetto serra, il surriscaldamento globale o il buco nell’ozono. Sul volto dello spettatore in poltrona il sorriso presto si trasforma in una maschera d’apprensione: eccoci fuori dal film (libro) e dentro la realtà...
Al Gore – candidato del Partito Democratico alle presidenziali del 2000 e organizzatore di quel Live Earth che il 7/07/07 coinvolse le maggiori capitali mondiali in una maratona di musica e spettacoli per l’ambiente – lavora da poco meno di vent’anni su questo testo e, lasciatemi dire, lo sforzo si vede eccome. Con uno stile semplice e divulgativo, toccando tematiche importanti e mai scontate, Gore raccoglie spunti e riflessioni di carattere vario, tutte perfettamente concatenate tra loro. Spaziando in una geografia di disastri ambientali; immergendosi in un percorso storico che analizza andamenti demografici e risorse; indicando la correttezza dei metodi scientifici da perseguire e in fine riflettendo sull’importanza di beni primari quali l’acqua, l’aria, le foreste e il clima, l’autore offre attraverso brillanti dissertazioni risposte che illuminano con consapevolezza il percorso che dovremmo seguire per un corretto rapporto con la natura. Cammino non facile né impossibile, eppure inevitabile se vogliamo salvare non solo la terra, ma anche noi che l’abitiamo e viviamo.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER