La verità non basta

La verità non basta

Carter Crossing, Mississippi. Marzo 1997. A un isolato di distanza dalla strada principale della piccola città, viene trovato il cadavere della bellissima ventisettenne Janice May Chapman: è stata stuprata e le è stata tagliata la gola da un orecchio all’altro. L’ultimo uomo con cui è stata vista la donna è il capitano Reed Riley, figlio del potente senatore Carlton Riley, colui che presiede la Commissione sui servizi militari. Nelle vicinanze della cittadina, infatti, sorge un’importante base militare dell’esercito – Fort Kelham – che ospita due compagnie di Ranger, la Alfa e la Bravo, quest’ultima comandata dallo stesso Riley. È una storia torbida e il Pentagono vuole vederci chiaro: ecco perché sul posto viene mandato in incognito Jack Reacher, maggiore della polizia militare, il quale deve indagare al di fuori del base, mentre all’interno le indagini vengono condotte da un suo pari grado. Giunto a Carter Crossing, Reacher si mette in contatto con lo sceriffo del paese, la bella Elizabeth Deveraux, che ha un passato da marine. Grazie a lei il maggiore scopre che altre due donne sono state uccise con lo stesso modus operandi; entrambe, inoltre, erano bellissime e frequentavano i soldati della base. Reacher non ha più dubbi: quella che sta affrontando è una vicenda pericolosa che può mettere a rischio la sua carriera. E la sua vita…

Torna lo scrittore britannico Lee Child con il sedicesimo romanzo della saga di Jack Reacher, uno dei personaggi più apprezzati nella scena thriller mondiale: ex maggiore della polizia militare americana, dopo aver lasciato l’esercito ha scelto la via del vagabondaggio e un’esistenza basata sulla libertà dai vincoli del sistema. Un duro, un uomo d’altri tempi con uno smisurato senso della giustizia. Con La verità non basta Child compie un passo indietro e ci riporta nel 1997, ai tempi in cui Reacher veste ancora la divisa e affronta la sua ultima, delicata missione, indagando su un caso in cui ad essere coinvolti sono proprio coloro che dovrebbero garantire la sicurezza del Paese. Un prequel che scaraventa il lettore nel passato, nei sei mesi che precedono gli eventi narrati nel romanzo che ha inaugurato una serie fortunatissima: Zona pericolosa; una parentesi in cui è lo stesso Reacher a raccontare i fatti in prima persona dopo alcuni anni, in un mondo che ha dovuto modificarsi e cambiare le proprie regole, soprattutto dopo i drammatici eventi dell’11 settembre 2001. Quella compiuta da Child, dunque, è una scelta letteraria azzeccata, che ci permette di apprezzare al meglio l’evoluzione del protagonista dei suoi romanzi, conditi sempre da azione, colpi di scena e trame mai banali, e costruiti attraverso una scrittura sempre avvincente e frizzante, che non concede cali di tensione. Proprio ciò che accade in La verità non basta, episodio che gli affezionati di Lee Child non possono lasciarsi sfuggire.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER