La verità su Isabella

La verità su Isabella
Nell'autunno 1428, il giovane pittore Johannes Van Eyck si vede commissionare dal suo signore e mecenate Filippo, duca di Borgogna, conte delle Fiandre, e reggente d’Olanda il più bizzarro dei dipinti: Johannes dovrà infatti recarsi in Portogallo e dipingere un primo piano del sesso di Isabella, Infanta di Portogallo, promessa sposa di Filippo, affinché sia accertata la sua dichiarata verginità. Sussistono infatti molti dubbi su questa sua condizione, secondo Filippo e i suoi consiglieri troppo ardua da mantenere fino a trent'anni per una ragazza tanto bella. Van Eyck accetta la missione, ma non ha fatto i conti con la dignità di Isabella, che rifiuta recisamente di sottoporsi all'ispezione e posare per un tale umiliante ritratto. Maestra del gioco dei segreti e delle dissimulazioni, la nobildonna ha già deciso che invece utilizzerà il talento artistico del giovane pittore fiammingo a suo vantaggio in un complesso gioco diplomatico e amoroso...
La storia si colora di rosa shocking in questo romanzo ironico e seducente di Jean-Daniel Baltassat, che riesce con talento pittorico (guarda caso!) a far rivivere l'atmosfera delle corti europee del XV secolo. Tra qualche forzatura storica e qualche felice intuizione, si snoda un plot accattivante incentrato su una figura di donna complessa e affascinante

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER