Le lunghe notti

Le lunghe notti

Il camionista col suo carico di frutta per Mentone è pronto ancora una volta per prendere la strada. La città intorno brulica di vita e rumori. Troppi rumori. Lui dà gas alla bestia, accende la compilation di Baglioni, respira l’aria estiva e sogna già il casello direzione Costa Azzurra. C’è il carico da portare al mercato. C’è Natalie, la vedova con il sesso al sapore di pesca da andare a trovare… Angela viene dal Brasile. Ora fa la puttana a Roma. Ma non rimpiange la sua vita precedente. A lei scopare piace, non lo fa come un dovere. La sua famiglia è ricca, non c’entrano i soldi con quello che fa. Ha preso casa in via Principe Amedeo, dove le prostitute odorano di porchetta e vino dei Castelli. Prende “il Messaggero” e legge il suo annuncio sul giornale… A diciott’anni si era accorta che quel seno prosperoso tutto poteva essere tranne che un handicap. Fu nel 1980 che accompagnata da una sua amica fece il primo provino per uno studio di produzione di film porno. Oggi c’è una scena faticosa. Far godere quattro uomini quasi all'unisono, ma son due ore che girano e a quello grasso non gli si rizza… Il fatto è che aveva bisogno di eroina. Perciò si era inventato letteralmente quella rapina alle poste. Ma quando era entrato negli uffici pistola in pugno per l’emozione era inciampato e qualche minuto dopo era già nella volante tra due poliziotti. Ora son già due anni che si trova in carcere…

I racconti di Domenico Trischitta, scrittore, giornalista, drammaturgo, sono minuscole schegge di vetro che ti isinfilzano sotto i piedi, lasciandoti inevitabilmente il segno. Sono frammenti, più che storie, cartoline dall’inferno che raccontano il mondo di chi della propria vita non ha fatto esattamente un capolavoro. Ficcanti e immediate queste istantanee scarne, scritte in levare, con precisione chirurgica, vivisezionano solo l’essenziale e non hanno la pretesa di giudicare ma solo di fotografare l’attimo, il gesto, il sentimento di chi sembra essersi arreso ‒ magari con dolorosa dignità ‒ davanti al proprio infausto e ineluttabile destino.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER