Le notti gotiche

Le notti gotiche
Emilia-Romagna e Piemonte, la provincia di Ravenna, collettivamente conosciuta come vitale e luminosa, e la provincia della ricca e benestante Asti. Un commissario in pensione e un partigiano dalla scorza dura come il mattone, ricoverati in una casa di cura, si confidano reciprocamente, svelando le loro anime ed ingannando il tempo con racconti e narrazioni a scavare nella loro vita e nel loro passato ora che si ritrovano costretti e limitati dalla condizione di semi-reclusione. L’ordine viene disturbato violentemente dalla morte dell’ex combattente che viene trovato deceduto in uno stagno nei pressi della casa di riposo. Ad Asti, invece, è una catena di suicidi a tenere desto un maresciallo dei Carabinieri in un contesto alquanto inquietante quale sa essere il Piemonte delle masche (le streghe) e delle Notti Corte, notti in cui gli spiriti dei bambini morti spingono gli uomini verso la pazzia, gesti inconsulti, manie di suicidio, di autolesione e di psicopatia...
Sono queste le cornici di questo libro doppiamente thriller perché in Notti gotiche si cimentano due scrittori già conosciuti, Eraldo Baldini e Massimo Cotto, che qui paiono dare il meglio delle loro capacità. Atmosfere rarefatte, velate di nebbia, silenzi che squarciano l’aria, luci fioche e visioni inquietanti, racconti sussurrati e misteri da svelare. Follia sottile che si insinua nelle pieghe di vite annoiate, di giornate lente che si dispiegano come origami sgualciti ancora senza forma, credenze popolari e timori ancestrali. Tutto questo accade al di là dalle nostre porte, mentre dormiamo sonni tranquilli in un alcova che pensiamo sicura, mentre fuori… durante notti dai tratti gotici, si svela quello che il giorno cela. L’apparente tranquillità diventa dubbio, timore, si fa paura e assume i toni dell’ossessione, della curiosità morbosa e il volto della Morte al limitare dell’oscurità. Raffinatezze stilistiche, capacità di descrivere il senso angoscioso del non conosciuto, della risposta che si cela dietro l’angolo, dell'esistenza che spira dentro acqua melmosa e di anime che si spezzano negando la vita.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER