Le prime albe del mondo

Poco più che ventenne Marco parte da Milano alla volta di Torino in sella alla sua Vespa 125 celeste. L’itinerario tracciato su una cartina scala 1:200.000 attraversa Abbiate Grasso, il Ponte sul Ticino, percorrendo la campagna coltivata a riso fino a Casale Monferrato e Chivasso. Sulle spalle uno zaino da spedizione, come quello che tante volte fino a quel momento l’ha accompagnato nelle sue escursioni in montagna: dentro le sue scarpette da arrampicata, l’imbragatura, le scarpe da trekking. Un incontro di quelli che cambiano la vita gli ha procurato un impiego nella redazione italiana della prestigiosa rivista “Alp”, che ha sede proprio nel capoluogo piemontese, in un momento in cui quella città viene considerata “la capitale della cultura della montagna”. Non è poi passato molto tempo da quando, in piena adolescenza, il sogno di Marco era di diventare come uno di quegli esploratori che tanto ammirava, Giusto Gervasutti senza dubbio, ma anche Walter Bonatti, Bill Tilman o Alexandra David-Néel…
In un momento in cui tanti luoghi del mondo, mete ambite da esploratori e uomini e donne coraggiosi di ogni tempo, si sono trasformati grazie alle moderne acquisizioni tecnologiche in mete per tutti o quasi, Marco Albino Ferrari riporta l’attenzione sulla storia delle grandi spedizioni e sulla volontà di preservare dal distruttivo turismo di massa ambienti che avrebbero tutto il diritto di rimanere incontaminati. Alla fine degli anni Ottanta nomi noti dell’esplorazione e dell’alpinismo avevano dato vita alla Mountain Wilderness, autodefinendosi “Greenpeace della montagna”, proprio per sensibilizzare quante più persone possibili sulle conseguenze dell’inquinamento e del sovraffollamento dell’alta montagna. Ripercorrendo le tracce di grandi alpinisti del passato, tra ramponi, piccozze, ghiacciai sterminati e pericolo ad ogni passo non si può che condividere la necessità di educare al rispetto per la “sacralità” delle vette dell’intero pianeta.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER