L'enigma del Battista

L'enigma del Battista

Galilea, 35 dopo Cristo. Due donne passeggiano lungo il porticato di una villa molto lussuosa. Una giovane e l’altra più anziana. Sono madre e figlia e rispettivamente moglie e figliastra del re Erode. Erodiade, la donna più anziana, è rossa di rabbia perché Iokanaan, un cencioso profeta che vive nel deserto e che tutti chiamano il Battista, ha ammonito suo marito, affermando che non è lecito sposare la donna che era prima moglie di suo fratello. Erodiade medita quindi vendetta e per farlo vuole utilizzare proprio sua figlia Salomè. Concedendosi al re, la giovane dovrà chiedere in cambio la testa di Iokanaan. Italia, 24 giugno 2016. Alessia Lamb gestisce un piccolo negozio di erboristeria assieme all’amica del cuore Manuela. Alessia è scettica per natura e scherza spesso sulle sue mitiche ascendenze. La donna è infatti una delle ultime discendenti di Dame Alice Kyteler, una nobildonna irlandese vissuta tra il XIII e il XIV a Kilkenny. Aveva fama di possedere virtù magiche e proprio per questo era soprannominata “la strega di Kilkenny” e fu cacciata lontano dall’Irlanda dalla sua stessa gente. Quando sull’isola di Sveti Ivan, in Bulgaria, vengono ritrovati i presunti resti di San Giovanni e si scatena una guerra tra i Figli della Luce e i membri delle Tenebre per impossessarsi del Caput del santo, la vita di Alessia viene improvvisamente sconvolta e l’erborista si ritroverà a decidere da che parte schierarsi in una lotta sovrannaturale…

L’enigma del Battista è il primo thriller storico dell’autrice abruzzese Lorena Marcelli. Laureata in Giurisprudenza, ha scoperto l’amore per la scrittura in seguito a un corso di scrittura creativa che le ha consentito di produrre tantissimi racconti che si sono distinti in vari concorsi, anche a livello nazionale. Il thriller risulta avvincente soprattutto per i rimandi storici sempre puntuali e ben approfonditi. È presente in egual misura sia erudizione storica, molto ben sviscerata, che la componente magica e sovrannaturale che affonda le radici nella tradizione Wicca. Le descrizioni delle ambientazioni sono molto coinvolgenti e realistiche soprattutto grazie a un grande studio sia per quanto concerne gli albori del Cristianesimo che per il Medioevo irlandese. Ottima anche la caratterizzazione delle due protagoniste femminili, Alessia e la sua antenata Alice. Due donne molto diverse fra loro: la prima scettica e a volte insicura, la seconda sensuale e dalla grande intelligenza. Entrambe affrontano un percorso di vita speculare in epoche profondamente diverse, accomunate dal grande amore per la propria famiglia. Un romanzo che riesce ad accontentare varie tipologie di lettori, dagli amanti del fantasy, agli appassionati del romanzo storico fino ai giallisti incalliti.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER