Librerie

Librerie
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Le librerie rappresentano da sempre un passaggio che permette a chi le frequenta di fare il giro del mondo. Per Jorge Carrion il primo timbro su un fantomatico “passaporto librario” appartiene alla guatemalteca Libreria del Pensativo, un angolo di pace fondato da un’antropologa femminista piena di speranza quando il Paese ancora era falcidiato dalle guerriglie. Le librerie non sono come le biblioteche, non ricevono sovvenzioni: sono libere ma alcune di esse hanno un’allure che attira e rende felici migliaia di lettori. Come “Foyles” a Charing Cross Road, nella quale persino Chatwin amava perdersi tra i libri, un luogo che fino a poco tempo fa aveva un’organizzazione dei libri assolutamente anacronistica. In Italia, la prima libreria fu fondata da un reduce della rivoluzione francese a Genova: ancora oggi vi si offre un catalogo vastissimo di opere d’ambito marittimo. Ci sono poi le librerie che loro malgrado si ritrovano ad essere luoghi politici e non più meri esercizi commerciali, come, ad esempio, le buchhandlung che si trovavano nella Berlino divisa dal Muro, o le librerie che lottavano per sfuggire ai tentativi di censura della politica franchista in Spagna...

Il sottotitolo di Librerie recita Una storia di commercio e passioni e descrive in parte il fulcro di questo excursus appassionato sulle librerie mondiali. Una vera e propria dichiarazione d’amore per celebrare al meglio quei negozi in cui la cultura si vende ma soprattutto si scopre, si ama e si vive. Luoghi che entrano di forza anche nelle guide turistiche, come la parigina “Shakespeare & Company”, o nell’immaginario collettivo. Basti pensare a tutte quelle librerie che sono diventate parte integrante dei libri che vendono al loro interno o dei film che emozionano (tra i tanti, Notting Hill di Roger Michell). Jorge Carrion entra con passo delicato e ci accompagna, moderna guida bibliofila, tra gli scaffali raccontandoci aneddoti e storie affascinanti, citando i testi sacri del bravo libraio, tutti racconti nell’utilissima bibliografia. Per chi volesse fare un giro delle librerie del mondo - anche virtualmente, da casa propria - la sitografia in appendice raccoglie in ordine alfabetico i siti delle librerie che vale la pena di visitare, o almeno di quelle che ne hanno realizzato uno. Spesso questo mondo tende a rimanere, infatti, anacronistico e lontano dalle tecnologie. Un vezzo? Un retaggio romantico? Un’ipocrisia, visto che un esercizio commerciale per quanto sui generis sottosta a poco sentimentali leggi di mercato? Al gusto di ognuno la risposta.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER