Mappe sulla pelle

Mappe sulla pelle

Angela Olive Carter (Eastbounre, Sussex, 1940-1992) è un Cappuccetto Rosso che imbraccia il fucile, perché non c'è niente di male se una ragazzina si difende da sola invece di aspettare l'intervento del babbo o del fidanzato... Anna Kulishoff (Simferopol, Crimea, 1855-1925), la cosacca, si trattiene dall'essere impulsiva come suo solito, scrive una lettera al suo Filippo, per valutare con calma l'ipotesi di trasferirsi a Roma con lui... Joyce Carol Oates (Lockport, New York, 1938) parla  di Niagara Falls e pensa a se stessa negli anni cinquanta, quando, come tutte, vestiva stretta dal busto, frequentava uomini in giacca e cravatta e non parlava di sesso... Artemisia Gentileschi (Roma,1593-1625), catturata in un frammento di specchio, gioca con luce e  tenebra, riflette senza pensare i colori brillanti della natura e sull'assenza di misericordia di chi ha giocato con il suo nome, arte mi sia gentil esca, per la sua fama di mangiauomini... Eleonora Duse (Vigevano,1858-1924) riceve in casa una ragazza, magra, bionda dagli occhioni azzurri, le racconta di sé senza alcun riguardo, perché si presenta come studentessa del nuovo metodo clinico del dottor Freud... Ella Fitzgerald (Harlem, New  York,1917-1996) a sedici anni è così povera che puzza, suo padre è chiunque le offra del latte caldo, solo la madre le è rimasta aggrappata al cuore "come un tenace mitile"... Niki de Saint Phalle (New York, 1930-2002) è una piccola adulta cacciata da scuola, poi un'adolescente "non allineata" amante dell'arte e della poesia, in seguito... Nella città e nel corpo sbagliato, Virna (Firenze,7 luglio 1968) registra il rumore dei suoi passi, infilati in scarpe di rossa vernice... Alice Munro (Wingham, Ontario,1931) accompagna il padre a portare il cibo alle volpi argentate, che allevano per la pelliccia, è gentile, affettuoso, ma poco prima di Natale, le ucciderà.... Un'ombra segue, lungo il Naviglio, Alda Merini (Milano,1931-2009): sono entrambe donne sfacciatamente felici, hanno un appuntamento... Coco Saumur (Francia, 1883-1971) è orfana, ma per lei non è un problema, anzi, può essere libera, può vivere l'amore senza vincoli, i legami affettivi sono la sua colonna portante, non catene, le uniche catene che concepisce sono quelle sulle sue borse... Diane Arbus (New York,1923-1971) chiude ermeticamente i vetri delle finestre all'ultimo piano del palazzo di trecentottantatre appartamenti, tira le tende sulla città caotica e guarda la bella tavola apparecchiata; tra poco gli ospiti arriveranno...

Le autrici di questi racconti si sono messe "nelle scarpe" di altrettanti personaggi amati; senza perdere l'originalità della propria voce, hanno scritto in prima persona interpretazioni biografiche su queste meravigliose donne, sottolineando la capacità che ciascuna di loro ha avuto nel crearsi "uno spazio espressivo autonomo, dove la parola, il gesto artistico, la volontà creativa possono dipanarsi a disegnare la trama" della loro storia. La raccolta, curata da Tessere Trame, risulta un coro di storie a più voci, una melodia che lascia emergere la fragilità e la forza, la realtà e il sogno, il dolce e l'amaro dei giorni, la ragione e la pazzia della vita.Le pagine scivolano fluide, si scompongono in stili letterari diversi, alcuni faticosi e costruiti, altri teneri e poetici, passi che attraversano cambiamenti culturali e luoghi geografici distanti tra loro, che restituiscono, con originalità, parte del mondo femminile. Una celebrazione, affatto retorica, nei confronti di persone che nella vita hanno ricevuto offese di vario genere e hanno saputo trovare strategie vincenti alle quali poter attingere. Il testo è corredato da brevi e significative biografie, il formato del libro è elegante; le pagine sono illuminate dai volti in bianco e nero, delle donne, raccontate o narranti, che, messe l'una accanto all'altra, sono offerte alla curiosità del lettore. Una scelta editoriale riuscita per una galleria di ritratti ben assortita. Lettura piacevole, che fa anche pensare, adatta a chi ama sbirciare nei cuori in punta di piedi.



 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER