Morte accidentale di una lady

Morte accidentale di una lady
Estate del 1997: agenti di servizi segreti deviati hanno pianificato ed eseguito con lucida ferocia l'eliminazione a Parigi di una principessa inglese divorziata e del suo amante, un miliardario egiziano. Ma il sicario Carlo Medina viene incaricato di risalire le tracce di un attentato che il mondo intero considera una "morte accidentale" e di eliminare i responsabili...
Nato come instant-book nel 1997 e allora pubblicato per Il Minotauro, il romanzo di Cappi sulla morte di Lady D (anche se in realtà lei e Mohammed Al-Fayed non vengono mai citati esplicitamente) viene ora riproposto in versione rivista e accresciuta. Più meditata la scrittura, più maturo lo sguardo di quello che in questi anni è diventato uno dei migliori giallisti del panorama italiano. Nato dalla lettura di alcuni virulenti editoriali del quotidiano spagnolo El Pais, il primo ad avanzare l'ipotesi che la tragica fine di Diana Spencer non fosse stata causata da un incidente, il romanzo inserisce la cronaca in uno sfondo da spy-story classica, e lancia tra le righe un attacco frontale alla metodica distorsione della realtà (spesso su commissione) effettuata quotidianamente dai mass-media. Gran gusto, ritmo, passione per l'investigazione: a quasi dieci anni dalla sua prima stesura, Morte accidentale di una lady è ancora capace di stupire.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER