Niente canzoni d'amore

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
"Dio è una negra lesbica di duecento chili". 21 racconti. Una banda di ragazzini decide di spaventare a morte un loro coetaneo; un gruppo di barboni marcia su degli eleganti grandi magazzini; un fantino e la sua bellissima, capricciosa moglie; un professore attacca briga con i suoi alunni e seduce le proprie alunne; un attore del cinema ed il suo agente vengono riconosciuti dai fan in un bar lungo una strada secondaria; un vecchio in un bar sostiene di saper volare; un uomo depresso chiama un telefono erotico e poi cerca una prostituta...
Sembrerà strano, ma questa antologia di racconti è forse quella - nel panorama della produzione in prosa dello scrittore statunitense - che si differenzia di più dal 'canone bukowskiano' tutto sesso, alcol e corse di cavalli. Non che questi temi siano assenti, tutt'altro: non aspettatevi dal vecchio Charlie trame complesse o ambientazioni esotiche che del resto non sarebbero assolutamente nelle sue corde. Però è come se l'universo di misfits del quale Bukowski è l'indiscusso cantore fosse osservato un po' più dall'esterno del solito, attraverso un velo di malinconia e il filtro sapiente del mestiere di narratore. Ciò invece che resta uguale a se stesso, per fortuna, è la innata capacità dell'autore di redimere le situazioni borderline che descrive con la poesia, di trasformare le azioni più abbiette e disperate in qualcosa di liricamente commovente, di delizioso. Non è estraneo alla 'differenza' di Niente canzoni d'amore (riusciremo mai a leggere la traduzione fedele di un titolo originale?) il fatto che Bukowski abbia pubblicato questi racconti alla veneranda età di 70 anni, probabilmente. Nelle tragedie di Shakespeare è la caduta dalla grandezza alla miseria dei protagonisti che cattura lo sguardo ed il cuore dei lettori. In Bukowski è forse l'opposto: ciò che ci fa sentire vicini i suoi bislacchi alcolizzati, i vagabondi, le puttane è proprio la loro ascesa, magari effimera, magari poco riuscita, magari persino involontaria, dalla miseria alla grandezza. Un percorso letterario ed umano che in questo libro lo scrittore americano ripercorre ancora una volta, una delle ultime, regalandoci veri gioielli come "Fama" e "Il fantino".

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER