No panic

No panic
Bianca è una giovane donna. Abita a Milano, fa un lavoro stimolante, (è impiegata in una importante casa d’aste), ha un fidanzato che ama e con il quale convive da anni, una sorellina adottiva che adora, una zia che è quasi una mamma, un passato importante, molti progetti, un sogno nascosto dentro di sé. È felice con Edoardo - il suo ex psicanalista, che per lei ha  lasciato la moglie - la sua presenza basta a farla star bene e adesso che un’importante asta a Londra l’attende, basta pensare alla sua voce che tutto le sembra possibile. Ma alla vigilia dell’evento che ha preparato per mesi e nel quale ha investito tutta la sua professionalità, il suo peggior nemico torna a farle visita dal passato: il panico. Una sensazione paralizzante si impossessa del suo corpo, come in passato: Bianca suda incapace di opporsi, il cuore sembra scoppiarle nel petto, tutto sembra andare veloce fuori mentre dentro il tempo si dilata. Disdice il viaggio per Londra e si rifugia da sua zia, non sa come affrontare David, il suo datore di lavoro, Giuseppe, il suo nuovo assistente, non sa neppure se sarà in grado di fronteggiare i giorni che verranno. Un serie di eventi la portano a fare i conti con il passato che tutto d’un tratto sembra non essere mai trascorso del tutto. Sogni, paure e una serie di eventi sembrano farla sprofondare di nuovo e se Bianca vuole ‘guarire definitivamente’ deve morire per poi rinascere. Una seconda vita in Rete, le parole di un misterioso ‘Arkè’, sogni illuminanti e paure mai scomparse del tutto la porteranno pian piano sulla strada della trasformazione…
Un buon libro quello della già premiata co-autrice del bestseller Voglio un mondo rosa shokking, ben scritto e strutturato in modo da coinvolgere e incuriosire il lettore. Una storia comune che affronta un problema, quello degli attacchi di panico, che colpisce una fetta molto cospicua della popolazione, un disagio contro il quale sia uomini che donne sono costretti a lottare sempre con maggior frequenza. Un romanzo questo dal titolo discutibile forse, e dalla copertina poco attraente, decisamente troppo frou frou. Due fattori che a parer mio sminuiscono il contenuto, impreziosito dalla postfazione di Gianluca Marchesini (psicologo) che, partendo dalla storia di Bianca, spiega in maniera semplice ed esaustiva cosa sono gli attacchi di panico, come si presentano, cosa provocano in chi li subisce e soprattutto come è possibile affrontarli. Un storia a lieto fine che fa bene tenere su una mensola, sul comodino e nella libreria.

Leggi l'intervista a Rossella Canevari

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER